Magazine Informazione regionale

Qualità dell’acqua pubblica, De Vivo: siamo sulla buona strada

Creato il 06 febbraio 2013 da Goodmorningumbria @goodmrnngumbria

Riceviamo e Pubblichiamo

Dopo aver fatto analizzare l’acqua dall’Umbria Acque e dall’Asl, si è potuto costatare che il campioncino d’acqua analizzato dallo stesso gestore dell’acquedotto non era poi cosi puro. All’interno del campioncino d’acqua, infatti, vi era un residuo, seppur minimo, di colibatteri che per legge deve essere pari a zero. Mi domando se, invece di analizzare quel campioncino d’acqua limpida, avessero svolto la stessa analisi sul campioncino d’acqua marrone, che cosa sarebbe risultato? Ora, non voglio fare polemiche e suscitare allarmismi ma, è ora che l’acqua diventi un bene comune da salvaguardare, facendo controlli periodici sulla sua purezza e qualità. Ho avuto modo di parlare con il Dottor Ferramosche, responsabile dell’Umbria acque per la qualità dell’acqua, che mi ha garantito che saranno fatti degli spurghi periodici con una frequenza maggiore a quella precedente. Sono soddisfatto del risultato raggiunto e auspico che a questo punto il Comune di Todi, nella qualità dell’assessore alle frazioni e all’ambiente, metta in sicurezza i tubi dell’acqua, molti dei quali sono posti in condizioni pessime, situati sui bordi delle strade. L’assessore Manuel Valentini ha già garantito che procederà su questa strada, sperando che lo faccia al più presto.

Roberto De Vivo - Coordinatore Provinciale FareAmbiente



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :