Magazine Cinema

Quando anche la Pixar mostra segni di cedimenti significa davvero che il cinema è in crisi

Creato il 07 luglio 2011 da Persogiadisuo
CARS 2di Brad Lewis, John LasseterUSA, 2011Quando anche la Pixar mostra segni di cedimenti significa davvero che il cinema è in crisi
Saetta McQueen è appena tornato nella sua Colorado Springs ma è costretto a ripartire per partecipare all’ennesimo campionato, questa volta organizzato per una buona causa: infatti tutte le auto in gara si serviranno solo di carburanti ecologici per dimostrare al mondo che c'è un alternativo alla benzina. Inizia così un viaggio per il mondo, a fianco dell’amico del cuore Cricchetto, attraverso Giappone, Francia, Inghilterra e Italia.
L’episodio più divertente è quello in Giappone, Parigi e Londra sono ricostruite magnificamente, mentre l’Italia, non si sa per quale motivo, appare in modo fittizio: il circuito è infatti a Porto Corsa, località a metà fra Montecarlo e la Costiera Amalfitana in cui non si capisce perché Zio Topolino parla con cadenza emiliana e Zia Topolino con l’accento napoletano di Sophia Loren. Che da noi manchino città degne d’animazione?
Quest’anno la Pixar si allontana dalle vette altissime a cui ci aveva abituato negli ultimi cinque anni (era stato proprio Cars a inaugurare nel 2006 una serie di capolavori annuali culminata con l’ultimo Toy Story 3) e regala ai suoi numerosissimi baby fan un nuovo divertissement. Il marchio di Cars è diventato uno dei merchandising più fruttuosi degli ultimi anni e questo lungometraggio non è altro che un ulteriore regalo ai propri fan. Più infantile del precedente e degli altri lungometraggi Pixar/Disney, Cars 2 adotta la curiosa strada dello spy movie con un grandioso incipit marino.
Gare mozzafiato, qualche gag divertente (il bagno giapponese su tutte) ma tutto sommato poca storia: sicuramente Cars 2 non verrà candidato all’Oscar per la sceneggiatura come Toy Story 3: infatti l’esile trama è un pretesto. L’importanza dell’amicizia è al centro di questo lungometraggio che accantona la maggior parte di personaggi apparsi nel primo episodio per concentrarsi su Carl Attrezzi e Saetta McQueen, trasformando il film in un incrocio tra il buddy e lo spy movie.
Comunque godibile e soprattutto prezioso il messaggio ecologico.
VOTO: 7+


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Quando La Notte | Trailer

    Il film di Cristina Comencini in uscita il 28 ottobre, leggi la trama e guarda il trailer Claudia Pandolfi e Filippo Timi protagonisti del film drammatico... Leggere il seguito

    Da  Mondoinformazione
    CINEMA, CULTURA
  • “Quando la notte”

    “Quando notte”

    2011: Quando la notte di Cristina Comencini uscita italia: 28 ottobre 2011 “Due film al prezzo di uno”: potrebbe essere questa la frase di lancio del film. Leggere il seguito

    Da  Cinemaleo
    CINEMA, CULTURA
  • Wall-e della Pixar. Computer, definisci: Uomo.

    Wall-e della Pixar. Computer, definisci: Uomo.

    A Willy Wall-eFine del terzo millennio. C'è un piccolo robot malandato, un esserino elettronico di ormai vecchia generazione, addetto all'assemblaggio e allo... Leggere il seguito

    Da  Spaceoddity
    ANIMAZIONE, CINEMA, CULTURA
  • Quando la notte

    Quando notte

    Due personaggi speculari:lei è una madre che non riesce a sentirsi tale, lui è stato il figlio di una donna in fuga. L'incontro è casuale, di quelli che... Leggere il seguito

    Da  Veripaccheri
    CINEMA, CULTURA
  • 15. Quando

    Quando

    da qui Il viale degli olmi ha un fascino particolare per la circolarità tra le foglie tenacemente appese ai rami e quelle che cedono per debolezza o per destino... Leggere il seguito

    Da  Fabry2010
    CULTURA
  • Se non ora quando

    quando

    Provando a rispondere a questa richiesta… Tieni sempre presente che la pelle fa le rughe, i capelli diventano bianchi, i giorni si trasformano in anni…. Leggere il seguito

    Da  Crjcrj
    CULTURA
  • Quando io ero Cristina

    Quando Cristina

    Con questo capitolo si chiude – per ora – anche il Survival Blog di Cristina Riccione. Ringraziando di nuovo la vera Cristina, che mi ha “prestato” il volto e l... Leggere il seguito

    Da  Mcnab75
    CULTURA

A proposito dell'autore


Persogiadisuo 1113 condivisioni Vedi il suo profilo
Vedi il suo blog

L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo

Magazines