Magazine Curiosità

R- Cicerchia, Sovescio; Marchi: Gommapiuma

Creato il 09 gennaio 2020 da Chinalski

Newsletter originale del 20/3/2005

Cicérchia
Latino cicercula(m), diminutivo di cicer ‘cece’.
Sostantivo femminile.
1. Pianta erbacea rampicante, con fiori bianchi o rosei simili a quelli del pisello, coltivata come foraggio o per sovescio (famiglia Leguminose).
2. Il seme di questa pianta, utilizzato una volta per l’alimentazione delle bestie e ora anche per l’uomo.
Aver mangiato le cicerchie: (figurato) avere le traveggole, perché i semi contengono un principio venefico per l’uomo e gli animali, la latirina, che può procurare dei disturbi.

Sovèscio
Derivato di sovesciare.
Sostantivo maschile.
Pratica agraria che consiste nel sotterrare nel terreno piante o parti di piante allo stato fresco, per correggere terreni troppo compatti, per arricchirli di sostanza organica e, se viene eseguita con piante leguminose, per introdurre nel suolo l’azoto atmosferico assimilato dai vegetali stessi; possono essere impiegati materiali cresciuti in altro luogo (concimazione verde), ma più spesso si impiegano piante cresciute sul posto e anche ivi appositamente seminate.

Sovesciàre
Probabilmente latino volgare subversiare, derivato di subvertere ‘rovesciare’.
Verbo transitivo [io sovèscio ecc.]
(agraria) Eseguire il sovescio: sovesciare le fave.

Marchi, non parole

Gommapiùma
Composto di gomma e piuma.
Sostantivo femminile.
Marchio registrato, gomma resa soffice e spugnosa mediante miscelazione con sostanze che, a caldo, sviluppano gas e quindi producono nella massa una miriade di piccole cavità; schiuma di lattice di gomma.

Un marchio da Marco Marcon.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog