Magazine Curiosità

R- Melenso, Rimmel; Marchi: Velcro; Ribollite

Creato il 03 settembre 2019 da Chinalski

Melènso
Etimo incerto, forse derivato di miele.
Anticamente milenso.
Aggettivo.
1. Che è tardo nell’intendere e nel muoversi; che appare goffo e inerte nell’aspetto: persona melensa.
Sinonimi: ottuso, rimbambito, stordito. 2. Scipito, insulso, stolido: parole melense.

Immelensìre
Derivato di melenso.
Verbo transitivo [io immelensisco, tu immelenscisci ecc., ausiliare avere].
Rendere melenso.

Verbo intransitivo [ausiliare essere].
Diventare melenso.

Rimmelensìre
Composto di r(i) e immelensire, derivato di melenso.
Verbo intransitivo [io rimmelensisco, tu rimmelenscisci ecc., ausiliare essere].
Ridiventare melenso, o diventare più melenso di prima.

Una (parola) giapponese a Roma

Rìmmel
Sostantivo maschile invariabile.
Marchio registrato, dal nome della ditta inglese di cosmetici Rimmel e dell’omonimo profumiere del sec. XIX.
Cosmetico, liquido o in pasta, nero, marrone o anche di altri colori, che si applica sulle ciglia per dar loro risalto e per scurirle: mettersi, darsi il rimmel.

Marchi, non parole

Vèlcro
Composto del francese vel(ours) ‘velluto’ e cro(chet) ‘gancio, uncino’.
Sostantivo maschile.
Marchio registrato. Dispositivo di chiusura rapida per vestiti, borse ecc., costituito da due nastri di tessuto sintetico che si uniscono tra loro a pressione poiché i minuscoli gancetti flessibili che sporgono dalla superficie di uno di essi si impigliano nelle arricciature di un filo fittamente aggrovigliato che sporgono dalla superficie dell’altro.

È Alessandro Rigallo che entra con autorità nella sfida proponendo Rimmel e Velcro.

Storie ribollite

La storia ribollita da Marco Marcon (3 punti) è stata indovinata da Mauro Cociglio (2 punti) e da Piero Fabbri (1 punto), la classifica diventa quindi:
Piero Fabbri 15
Mauro Cociglio 11
chinalski 10
Marco Marcon 5
Giovanni Fracasso 4
Berilio Luzcech 1

Il testo misterioso della decima ribollita proposta dal mitico Piero Fabbri lo trovate qui sotto e sulla pagina del sito, insieme alla sua soluzione.

***Sette indizi per un mistero popolare***

Primo Indizio: MARTELLO
Non è indizio facile, ma in fondo è solo il primo. Senza l`aiuto d’un glottologo (basta un corrispondente in lingue estere) si può passare dall’oggetto al nome, dal nome all’altro nome, evitare la tentazione di ritornare all’oggetto (meglio passare dal nome comune al nome proprio, piuttosto), fare esercizio di analogia (le regole del "Bersaglio" della Settimana Enigmistica aiutano sempre), e già uno ha mezza soluzione (se non tutta) in mano.

Secondo Indizio: BARRIERA
Senza alzarle a difesa, anche queste barriere s’allineano ai martelli, e seguono il medesimo iter. Stessi passi, magari percorsi sui tapis roulant degli aeroporti, conducono alla fin fine nel medesimo luogo del primo indizio, anche perché del primo indizio sono assoluti successori, per quel che l’indiziato ne concerne. E se siete stanchi di barriere, alzatele contro il barricatore, che se le merita.

Terzo Indizio: POLLIONE
Da intendersi soprattutto come "grosso pollo", visto che qual gallinaceo perde l’opera sua delegandola a terzi, così si impara, che architettando ciò che architettava, di meglio non poteva certo aspettarsi. Un rosso disegno gli scippa l’idea, e poi hai voglia a reclamare il copyright, quel che è fatto è fatto, non c’è più possibilità alcuna di quadrare il cerchio. Anzi, uno finisce per trovarsi pure mortammazzato, se non sta attento, quasi a dire che al danno si può aggiungere puranco la beffa.

Quarto Indizio: JULIA ROBERTS ON THE ROCKS
Che di per sè sembrebbe più una fantasia erotica che un indizio, especially se la Julia si lasciasse bere tale e quale al Martini Dry, o, sganciandosi dall`icona pubblicitaria, si spalmasse in bikini sulle vere rocce d’un’isola deserta. Ma già due indizi si coagulano in uno, inutile ribadire (soprattutto, inutile sognare la Roberts, che al risveglio avrebbe sorriso trasmutato in ghigno feroce di coniuge furibonda).

Quinto Indizio: OGGI SPOSI A MILANO
Perché pure la capitale lombarda ha un cuore, e matrimonieggia senza tema di apparire luogo poco adatto a romanticismi. Poi, come sempre, la fregatura è dietro l’angolo, che la meneghina cittade si ritrova, senza saperlo, ad avere in dote la più celebre partecipazione delle più celebri nozze del mondo, e invece lei non tesaurizza, la scema, non diventa la Las Vegas d’Europa, e continua (noiosa!) a lavorar con fabbriche e banche, atelier e panettoni. Ah, foss’io sindaco, o quantomeno foco, come il vecchio Cecco!

Sesto Indizio: NÈ AVVOCATO NÈ PROGRAMMATORE
Ed è bene dirlo subito, perché questo più che indizio è un disclaimer. Legulei barbosi e occhialuti hackers si contendono il possesso d`una parola chiave, che basta e avanza per trovare l’assassino, il colpevole, o quel che è, insomma la soluzione. Ma si fottano, perdinci, che per una volta la parolina magica (no, non è "Grazie") ad altre semantiche mete è destinata.

Settimo Indizio: E DOPO SI VOLA!
Perché è indizio falso, ex-post, dietologico, insomma non vale. Però dopo si vola di certo, perdinci anche se non si sa bene se con ali brune e pesanti o leggiadre e candide. Fatto sta che volano e voleranno, fossero pure i loro ancora misteriosi voli puri volteggi da avvoltoi che sciacalleggiano furiosi sui resti del trionfo precedente, e null’altro.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog