Magazine Curiosità

R- Oblazione, Oblato, Estere; Ribollite

Creato il 15 maggio 2019 da Chinalski

Oblazióne
Dal latino tardo oblatione(m), derivato di oblatus, participio passato di offerre ‘offrire’.
Sostantivo femminile.
1. Offerta di denaro per opere di beneficenza.
2. L’offerta dei doni alla divinità nel sacrificio.
(liturgia) L’offerta del pane e del vino nella messa.
3. (diritto) Pagamento volontario di una somma di denaro che determina l’estinzione di una contravvenzione.

Oblàto
Dal latino oblatu(m) ‘offerto (a Dio)’, participio passato di offerre ‘offrire’, composto di ob ‘verso, davanti a’ e ferre ‘portare’.
Aggettivo e sostantivo maschile.
Nel medioevo, si diceva di laico che si dedicava al servizio di un monastero o di un’opera religiosa.
Oggi, si dice di chi vive in un monastero seguendone la regola pur senza pronunciare i voti.
Anche, appartenente ad alcune congregazioni religiose: gli Oblati di Maria Immacolata.

Una (parola) giapponese a Roma

Èstere
Dal tedesco Ester, termine coniato dal chimico tedesco L. Gmelin (1788-1853) per contrazione di Essigather ‘etere acetico’, composto di Essig ‘aceto’ e Äther ‘etere’.
Sostantivo maschile (plurale esteri).
(chimica) Composto in cui l’idrogeno di un acido organico (esteri organici) o inorganico (esteri inorganici) è sostituito con un radicale organico.

Storie ribollite

Sembra che nessuno abbia indovinato la storia ribollita della settimana: il chinalski è preoccupato per le sue
capacità culinarie.
La soluzione la trovate comunque sul sito.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog