Magazine Curiosità

R- Orma, Ormare; Paesi: Tronchese; Lettori

Creato il 19 agosto 2019 da Chinalski

Órma
Forse latino volgare orna(m), dal greco osmé ‘odore’.
Sostantivo femminile.
1. Segno lasciato dal piede dell’uomo o di un animale sul terreno: orme (impresse) sulla sabbia, sulla neve; i cacciatori seguono le orme degli animali.
Fiutare le orme: si dice di cani che seguono una pista umana o animale.
Seguire, calcare le orme di qualcuno: (figurato) imitarlo, seguirne l’esempio.
2. (figurato) Impronta, segno, traccia: lasciare nella coscienza un’orma indelebile.
(letterario) Resto, vestigia: le orme di un passato glorioso.

Ormàre
Derivato di orma.
Verbo transitivo [io órmo ecc.].
(antico) Seguire osservando le orme.
(figurato) Seguire, imitare pedissequamente.

Nomi di paesi, la parola

Tronchése
Dal francese tricoises, alterazione di turcoises, propriamente ‘(tenaglie) turche’, con sovrapposizione di troncare.
Sostantivo maschile o femminile.
(specialmente plurale) Utensile a forma di tenaglia con ganasce taglienti per tagliare fili e sbarre metallici. Diminutivo: tronchesino, tronchesina.

I lettori ci scrivono

Evelino Bomitali ci comunica, a mo’ di Perla, che alla mensa Brembo appaiono spesso le "Penne alla matriciana", ironizzando che forse denotano un trascorso da matematico del cuoco.
In realtà non è chiaro se si debba dire matriciana oppure amatriciana, poiché la ricetta, ritenuta originaria di Amatrice, in realtà potrebbe essere invece romana.
Purtroppo ci siamo giocati una perla.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog