Magazine Curiosità

R- Prodromo, Norna; Marchi: Vibram; Accento

Creato il 11 ottobre 2019 da Chinalski

Pròdromo
Dal latino prodromu(m), che è dal greco pródromos ‘colui che corre avanti; precursore’, composto di pro- e -dromos, da dramêin ‘correre’.
Sostantivo maschile.
1. Circostanza, fatto, indizio che precede e annuncia il manifestarsi di un altro fatto o fenomeno, generalmente portatore di complicazioni, noie, difficoltà e simili: la questione della lingua fu il p. della questione politica (Carducci); spesso al plurale: i prodromi della rivoluzione, della guerra, di una crisi; sui prodromi e manifestazioni del misterioso male se ne sentì di ogni colore (Buzzati).
(medicina) Manifestazione morbosa, per lo più senza carattere di specificità, che precede l’insorgenza dei sintomi caratteristici di una malattia. 2. (letterario) Introduzione a un’opera; scritto che si considera introduttivo a un’opera maggiore o abbozzo di un lavoro definitivo: quest’oda non è che un prodromo d’una cantica lirica intitolata «La Libertà italica» (Foscolo).

Una (parola) giapponese a Roma

Nòrna
Antico nordico norn, dallo svedese dialettale norna, nyrna ‘comunicare segretamente’, di origine onomatopeica.
Sostantivo femminile.
Nella mitologia nordica, ciascuna delle dee che presiedono al destino dell’uomo e pongono termine alla sua vita.

Marchi, non parole

Vìbram
Dal nome dello scalatore a cui si deve l’invenzione Vi(tale) Bram(ani), marchio registrato.
Sostantivo maschile invariabile.
Tipo di suola di gomma, usata specialmente per scarponi da montagna, con profonde scanalature che ne aumentano l’aderenza.

Un altro marchio e uomo proposto da Paola Cinato.

Marco Marcon 13
Piero Fabbri 12
Mauro Cociglio 10
Paola Cinato 2
Alessandro Rigallo 2

L’accento, questo sconosciuto

Si dice pròdromo, e non prodròmo.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog