Magazine Calcio

Razzismo, Joao Mario: “L’Italia non si rende conto che è un grosso problema”

Creato il 04 dicembre 2019 da Emanuele De Scisciolo

Razzismo, Joao Mario: “É un problema che va preso sul serio, altrimenti continueremo ad essere tristi per questo”

Joao Mario, centrocampista portoghese campione d’Europa ex Inter oggi alla Lokomotiv Mosca, è stato intervistato da Associated Press che gli ha chiesto un parere sulla situazione del razzismo negli stadi italiani. Il tema è molto caldo nell’ultimo periodo dopo che, a causa dei continui cori razzisti provenienti dalle curve degli stadi del nostro paese, tutte le società hanno sottoscritto e condiviso una lettera contro chiunque si renda protagonista di episodi di questo tipo.

Joao MarioJoao Mario, ex centrocampista dell’Inter

Queste le parole di Joao Mario: “In Italia hanno bisogno di cambiare la loro mentalità. Una volta che ti rendi conto che c’è un problema, li possono davvero cambiare. Ma al momento non si rendono conto che è un grosso problema. Succede ovunque. É triste, ma è vero. Succede a me li, succede agli amici li. Succede ogni giorno. Devono vietare l’accesso allo stadio alle persone, devono iniziare ad arrestare le persone. Possono davvero fare la differenza, è un problema che dobbiamo prendere sul serio. Altrimenti, continueremo a parlarne, continueremo ad essere tristi per questo”.

L'articolo Razzismo, Joao Mario: “L’Italia non si rende conto che è un grosso problema” proviene da Footballnews24.it.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog