Magazine Cultura

Recensi-dì A chi risponde il cielo

Creato il 06 marzo 2019 da Soleeluna

LA RECENSIONE

La paura della morte accompagna i vivi, anche quando hanno fede in qualcosa

Carlo Marx Santamaria è un pavido cui è stato imposto un battesimo in cui non si è mai riconosciuto, che si è arreso alla forza di etichette linguistiche, quella di cattolico prima e di ateo dopo, di figlio di un comunista e poi di “figlio unico di madre vedova”, di marito e quasi padre. Un essere umano che ha sempre trovato le parole soffocanti, limitanti, che non è riuscito a farsi stare addosso, nemmeno stiracchiandole da un lato o dall’altro, nessuna delle etichette che a forza gli erano state appiccicate addosso. 

L’EDITORE: Edizioni Esordienti E-book

LA RECENSIONE DI FRANCESCO LEO

Rosaria Manuela Distefano presenta, con il suo “A chi risponde il Cielo”, un testo breve che sa, attraverso le storie di Carlo Marx Santamaria, dà importanti spunti di riflessione su quesiti esistenziali a cui mai avremo risposta.

Interessanti le dinamiche, attraverso cui si affrontano le più grandi sfaccettature dell’argomento religioso, spesso rivisitate anche in chiave ironica.

La prosa, attenta e scorrevole, con una presenza piuttosto bassa di refusi per un autore esordiente garantiscono una lettura che sa intrattenere, stuzzicare e accompagnare nelle sue centoquindici pagine. Da leggere tutto d’un fiato per coglierne di più la satira e i punti su cui rimuginare, Distefano ci mostra un interessante potenziale letterario.

La paura della morte accompagna i vivi, anche quando hanno fede in qualcosa, anche quando fingono di dimenticare

QUI SINOSSI E LINK ALL’ACQUISTO

L'articolo Recensi-dì A chi risponde il cielo proviene da BLOG PER SCRITTORI EMERGENTI.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog