Magazine Cultura

Recensione a: “Il ragazzo alla pari” di Federica Gnomo Twins

Creato il 17 dicembre 2014 da Soleeluna

il-ragazzo-alla-pari-di-federica-gnomo-twins-T-L_sELpCos’è l’apparenza e quanto ci dobbiamo fidare di essa? Siamo proprio sicuri che quello che appare corrisponde sempre alla verità? Queste sono le domande che mi sono posta alla fine della lettura di questo romanzo.

Federica esce dal fallimento di un matrimonio in cui credeva molto. Un marito bellissimo, ma con la “malattia” del tradimento. E’ ormai una donna matura, quarant’anni con due gemelli di quindici mesi da accudire. Accogliendo le insistenze della sua amica Lia decide di prenotare quindici giorni di vacanza in Sardegna, per staccare la spina da tutto. Per farlo davvero però, ha bisogno di qualcuno che si occupi dei gemelli, nessuna delle ragazze con cui parla sembra piacerle, finché non trova quella che all’apparenza le sembra perfetta, anche se non si tratta di una donna, ma di un ragazzo tedesco di ventitré anni. Tom, nonostante l’aspetto che potrebbe sembrare poco raccomandabile, si mostra un ottimo aiuto per Federica che inizia a guardarlo con gli occhi di una donna e non con quelli di una madre.

Come poter fare altrimenti? Tom è bellissimo, divertente e la sua giovinezza una ventata di aria fresca per lei che aveva chiuso il cuore. Ma Federica ha quarant’anni e lui solo ventitré, come si può pensare di intessere una relazione con questi presupposti? Quale il futuro che ci si può immaginare di fianco a un ragazzo tanto giovane?

Federica Gnomo intesse una storia che si legge in poche ore. Con il suo stile pulito e diretto cattura il lettore dalla prima all’ultima riga.

I personaggi sono perfettamente inseriti nel contesto narrativo. La protagonista si comporta come ci si aspetta da una donna della sua età, razionalizza molto i suoi sentimenti, fino a lasciarsi andare come facciamo sempre noi donne, donando tutta se stessa. Lui, l’affascinante Tom è giovane e i suoi comportamenti rispecchiano l’età anagrafica che l’autrice ha deciso di dargli. Il divario fra loro due si sente e si tocca durante l’evolversi della storia. La vicenda si svolge quasi interamente in Sardegna, una terra suggestiva che richiama amori estivi e libertà dai condizionamenti. Le descrizioni sono minime, ma molto vivide. La spiaggia, il mare, la casa e i suoi ambienti, sembra proprio di vederli con gli occhi e di sentirne i rumori.

Si tratta sicuramente di un Romance che ha però venature erotiche, Federica non risparmia i dettagli delle scene di sesso che ci fa vivere, eppure lo fa con una penna che non risulta mai volgare. Sono sicura che leggendo queste righe vi troverete spesso a voler essere fra le braccia del protagonista!!!

La complessità dei personaggi viene delineata alla perfezione dai loro caratteri. Tom è sicuramente il più articolato, non posso svelarvi molto a riguardo perché vi rovinerei i colpi di scena del romanzo, ma vi assicuro che ne rimarrete sorpresi.

Quando ho letto l’ultima pagina del romanzo, ho pensato di aver saltato dei passaggi, sono tornata indietro fra le righe, ma non avevo fatto alcun errore. Chiudere questo libro vi peserà, ve lo anticipo, perché vorreste avere accanto l’autrice per chiedergli mille cose.

Federica, questa riga di recensione è solo per te! Io voglio assolutamente che tu mi scriva un seguito, lo pretendo proprio!

:D

Una bella lettura, piacevole, coinvolgente, oserei dire anche misteriosa, che vi consiglio con tutto il cuore.

 


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog