Magazine Cucina

Recensione ad " INGRATI La sindrome rancorosa del beneficato" di M.Rita Parsi

Da Gnoma

Ho conosciuto la signora M.Rita Parsi, docente, psicoterapeuta e scrittrice ad una cena con conferenza intorno al mondo dell'adolescenza.
Mi ha colpito molto la sua presenza fisica, dolce e volitiva insieme, insomma una donna di carattere, supportata anche da esperienza e studi.
Ho potuto discutere anche di Dorotea De Spirito e dei suoi romanzi, dei progetti che aveva lei stessa in campo. Insomma una donna affascinante.
Ho comprato questo libro, che è un saggio e non un romanzo, perchè mi sono ritrovata, facendo il bilancio di fine anno, a pensare a quante persone avevo incoraggiato, aiutato, fatto emergere, spinto ad amare senza remore, consolato, ecc...senza trovarmi neanche un sms sul telefonino a Natale. O Capodanno.
Sono stata quindi spinta dal titolo, e poi leggendo ho scoperto una donna profonda e vera, non accademica, umana e sofferente che prima di tutto ci pone le sue esperienze e poi ci fa superare lo sbigottimento di fronte all'ingratitudine.
Mi riservo pertanto di leggerla come scrittrice per le bellissime frasi che usa per descrivere gli stati d'animo.
Tornando a "Ingrati" devo dire che trovo il libro istruttivo.
La sindrome rancorosa del beneficiato è l'eccellenza dell'ingratitudine.Comune a molti , senza peraltro che gli stessi se ne rendano conto. O peggio abbiano la capacità decisionale, la forza d'animo, l'umiltà,il coraggio e l'onestà intellettuale ed etica di prenderne atto. Spesso covata inconsapevolmente, ma anche coscientemente è un rancore muto e sordo che cresce dentro, alimentato anche dall'invidia, che qualcuno abbia avuto le capacità di aiutare, e abbia messo l'altro in "debito di riconoscenza". A questo punto il beneficiato tende, magari dopo una iniziale piccola gratitudine , a sminuire e dimenticare il beneficio, a cancellarlo, e addirittura a voler danneggiare il benefattore.
Queste pagine aiutano sia il Benefattore a non aspettarsi niente, ma solo a donare e il Beneficiato a riconoscere il dono senza astio. Ci ritroviamo, spesso , infatti nella vita a scambiarci i ruoli e dovremmo accettare le conseguenze. Alla fine la Parsi ci lascia un messaggio duro ma realistico. Fare il Benefattore solo se sarai pronto a riceverne le conseguenze anche di ingratitudine, non aspettandoti niente; esperienza  che comunque  rafforza, perchè di grati, coscienti e sereni , se ne incontreranno pochi. Imparere quindi a fare bene del Bene, e a riceverlo.
Molto carino l'esempio alla fine dell'intervista, quando il giornalista chiede se il libro servirà a farci comprendere sia da soggetti benefattori che beneficati, la nostra condizione e l' insoddisfazione al fine di condurci ad una presa di coscienza; lei porta un esempio : mentre tutti gli animali dell'Arca ringraziavano Noè per averli salvati, il pesce se ne andò dicendo, come nella poesia di Spaziani, " non devo nulla a Noè" . Come a dire: forse vi sarà servito, forse no, però mi auguro che almeno abbiate trovato interessante il percorso.  Io credo proprio di sì!

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La vetrina degli incipit - Giugno 2015

    vetrina degli incipit Giugno 2015

    L'incipit in un libro è tutto. In pochi capoversi l'autore cattura l'attenzione del lettore e lo risucchia nel vortice della storia. Oppure con poche banali... Leggere il seguito

    Da  La Stamberga Dei Lettori
    CULTURA, LIBRI
  • Luci e ombre di Calabria

    Luci ombre Calabria

    Sono "emigrante". Nel senso che sono emigrata alla fine degli anni Novanta dalla Calabria al Lazio. Sono una di quegli emigranti senza il richiamo forte delle... Leggere il seguito

    Da  Luz1971
    CULTURA, LIBRI
  • Jurassic World - senza spoiler

    Jurassic World senza spoiler

    Comprate il biglietto. Entrate in sala. Appena si spengono le luci spegnete il cervello. Non chiedete. Non pensate. Non dubitate. Allora Jurassic World sarà un... Leggere il seguito

    Da  Flavio
    CINEMA, CULTURA, FUMETTI, LIBRI
  • Anteprima: So che ci sei di Elisa Gioia

    Anteprima: Elisa Gioia

    So che ci seidi Elisa GioiaPrezzi Cartaceo: € 18,50 Ebook€: 9,99Pagine 406Pubblicato a giugno 2015ISBN 978-88-566-4445-6C’è qualcosa di peggio che essere tradit... Leggere il seguito

    Da  Madeline
    CULTURA, LIBRI
  • Clock Rewinders #17

    Clock Rewinders

    Buona sera amici lettori,pensavate mi fossi dimenticata eh!! No no, l'ultimo giorno del mese qui si festeggia con un recap di ciò che è avvenuto sul blog nel... Leggere il seguito

    Da  Eliza
    CULTURA, LIBRI
  • In giro per l’umbria - Prima parte

    giro l’umbria Prima parte

    ~♪ Musica - Jovanotti feat. Manu Dibango ♪ ~ Questa settimana niente ricetta ma, come promesso, ecco qualche foto fatta durante i meravigliosi giorni trascorsi... Leggere il seguito

    Da  Paneemarmellata
    CUCINA, RICETTE

Dossier Paperblog