Magazine Libri

Recensione: " BIG ROCK" di Lauren Blakely

Creato il 28 marzo 2019 da Blog

Recensione:


Genere: Contemporary Romance Editore: Newton ComptonPagine: 221Prezzo: 4,99 (E-book) - 9,90 (cartaceo)Uscita: 21 febbraio 2019




Sinossi:
Autrice del bestseller Tutte le notti
È facile pensare che io sia un bastardo. Sono intelligente, bello, ricco da far schifo e piaccio alle donne, il che mi rende il bersaglio perfetto di qualunque critica superficiale. Certo, potrei assomigliare al playboy che le riviste newyorkesi descrivono quando parlano di me, ma – indovinate un po’? – sono anche un bravo ragazzo. E infatti, quando mio padre mi ha chiesto di starmene tranquillo, in vista dell’arrivo di alcuni investitori un po’ all’antica, ho accettato. Non solo: per fare in modo che la vendita della sua gioielleria sulla Fifth Avenue vada a buon fine, reciterò la parte del ragazzo responsabile, con la testa sulle spalle. Posso riuscirci per mio padre, visto tutto quello che ha fatto per me. E così ho chiesto alla mia migliore amica e socia in affari, Charlotte, di recitare la parte della mia fidanzata durante la prossima settimana. In fondo dovrà solo portare un grosso diamante all’anulare sinistro, prima che questa farsa finisca…E se un anello al dito significasse molto di più di quello che pensi?«Romantico, divertente e con un protagonista irresistibile: il genere di romanzo che preferisco!»
Jana Aston

«I confini tra passione e dolcezza, ironia e sentimenti sono indistinguibili. Un libro imperdibile!»Pepper Winters
«Una lettura incredibilmente piacevole. Mi ha strappato un sorriso a ogni pagina.»Emma Chase
Recensione:
Recensione:
Cosa fare quando ci si trova alle strette e con la necessità di fare buona impressione, soprattutto quando nei guai ci si è messi da soli? Semplice, chiedere aiuto all’affascinante migliore amica. Big Rock è la storia di Spencer, uomo di successo, dall’impressionante fascino e dall’intelligenza sopraffina. Un playboy come tanti, potrete pensare, ma no, Spencer è molto di più. Figlio di un famoso venditore di gioielli, ha scelto di prendere le distanze dall’attività familiare e di aprire un bar con la sua migliore amica, Charlotte. Una famiglia unita, la sua, una sorella divertente e genitori amorevoli, per cui farebbe di tutto… persino fingersi fidanzato e prossimo alle nozze. Quando il papà, dopo una vita di lavoro, decide di vendere l’attività per stare con la moglie, è il momento per Spencer di cercare di fare una buona impressione al nuovo acquirente, un uomo molto legato agli ideali della famiglia. Per uno strano scherzo del destino, però, frutto di un malinteso, il nostro protagonista si trova improvvisamente a fingere di essere impegnato e a dover mentire persino ai suoi genitori. Quale migliore candidata della sua amica e socia in affari Charlotte per vestire i panni della futura mogliettina? Ormai complici, i due si capiscono al primo sguardo, motivo per cui stringono questo accordo: fingersi promessi sposi per una settimana, dopo di che, un’improvvisa rottura giustificherà l’annullamento delle nozze. Ma quando l’amicizia inizia a diventare qualcos’altro? Nel loro rapporto, infatti, inizia a subentrare l’attrazione e la complicità… quindi perché non portare la loro “relazione” al passo successivo? Perché resistere alla tentazione e stringere un altro patto: passare il proprio tempo insieme anche sotto le lenzuola. In fondo, cosa può andare storto? Finito il finto fidanzamento anche il loro patto volgerà al termine. Ma quando iniziano a subentrare i sentimenti niente va secondo i piani.Big Rock è raccontato tutto dal punto di vista di Spencer, che offre un tocco spumeggiante e innovativo al racconto. Niente dettagli mielosi, ma solo ironia e un briciolo di romanticismo che ci permettono di entrare nella testa di un uomo. Charlotte rimane quindi parzialmente ai margini, niente melodrammi, ma una donna forte, divertente, sincera, a volte un po’ pazza. Molto divertente il fatto che lei sia incapace di dire le bugie, un intralcio ovviamente al loro accordo del finto fidanzamento, ma comunque rivelatorio, poiché comprendiamo l’evolversi dei suoi sentimenti. Spencer, invece, è divertente, dolce, ma anche sarcastico, a tratti dispettoso, affascinante al limite del possibile, ma soprattutto nasconde un lato romantico che non può mancare in un irremovibile playboy che finisce tra le braccia dell’eroina. Due protagonisti infallibili, dunque, che fanno respirare l’aria di complicità sin dalle prime pagine, grazie allo stile scorrevole della Blakely, che offre una ventata di novità, decidendo di staccarsi dal gruppo e raccontare la sua storia dal punto di vista maschile. Il finale lo avrei preferito strutturato diversamente, più complesso, ma tutto sommato si chiude il libro con un sorriso sulle labbra.
Recensione:
Recensione:

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog