Magazine Cultura

Recensione : Cannabis e spiritualità di Stephen Gray

Creato il 18 settembre 2019 da Roryone @colorelibri

CANNABIS E SPIRITUALITA' - Guida all'esplorazione di un'antica pianta maestra
di  Stephen GrayRecensione : Cannabis e spiritualità di Stephen GrayPrezzo: € 20,00 |E-book : € 9,99Pagine: 328 | Genere: Spiritualità  |Editore: Spazio interioreData di pubblicazione:  Maggio  2019

Trama 

La cannabis è sicuramente la pianta più discussa del pianeta: nel corso degli anni è stata bandita, vietata, santificata e poi di nuovo preclusa. Stephen Gray, scrittore, fotografo e ricercatore, accompagna il lettore alla scoperta delle origini di questa pianta, considerata sacra da molti popoli indigeni eppure sempre al centro di un eterno dibattito sul suo utilizzo. Attraverso le testimonianze di studiosi, ricercatori, coltivatori, sperimentatori, sciamani, artisti e terapeuti, l'autore svela i segreti che si celano dietro questa versatile pianta, che, se utilizzata nel modo giusto, può essere la chiave per riconnettersi con la parte più profonda e autentica del proprio essere, il cuore. "Cannabis e spiritualità" è un trattato sulla storia e l'uso della cannabis, sui suoi poteri magici e curativi, ma soprattutto sulle sue straordinarie capacità di accompagnare l'evoluzione dell'umanità.
IL MIO PENSIERO SUL LIBRO
Un libro decisamente al di fuori delle letture classiche, qui la protagonista è la cannabis.
L'autore approfondisce gli aspetti storici, le sue radici che affondano in tempi remoti nelle storie di varie popolazioni che usavano e , in alcuni casi usano ancora, tale pianta come mezzo di comunicazione con il divino.
Molto interessante la voglia di riabilitare e sdemonizzare la fama che si è fatta questa pianta.
Infatti possiamo leggere molti interventi di studiosi e ricercatori, di sciamani e terapeuti che ne presentano i vari aspetti  con richiami a leggende, tradizioni, usi medici comprovati e rispetto per i suoi aspetti medicamentosi.
Questo libro non dobbiamo assolutamente ritenerlo un incentivo al suo uso ma una ricerca fatta negli anni per capire se è fortuito o meno il suo essere presente nella storia dell'uomo si quasi dagli albori.
Non c'è una popolazione antica che non la conscesse ed usasse in svariati modi come metodo per diventare un canale per il divino, un mezzo di comunicazione per gli oracoli e una cura per molti malanni.
Nell'antichità era normale fosse usato da personalità spirituali e sciamani, da curatori e maghi ma di certo non ne abusavano e non ampliavano l'uso in modo sconsiderato a chiunque.
Le persone che offrono la loro testimonianza lo fanno con rispetto quasi riverenziale e mettendo in campo le loro competenze ed esperienze ,si capisce che la percezione e la considerazione  su tale pianta cambia in tempi relativamente recenti per i motivi più disparati rendendola quasi la fonte del male assoluto.
Mi piace poter approfondire argomenti così controversi leggendo le testimonianze di personaggi in antitesi ma con esperienza e preparazione.
Il libro scorre abbastanza fluido, l'autore è riuscito a mettere insieme un buon collage di racconti e leggende, di esempi e studi clinici.
Per chi non ha paura di ampliare i propri orizzonti e che cerca sempre di avere libri di un certo livello e spessore nella propria libreria.
Un plauso alla casa editrice che si mette molto in gioco.
Recensione : Cannabis e spiritualità di Stephen Gray
Recensione : Cannabis e spiritualità di Stephen Gray

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog