Magazine Cultura

Recensione: Chloe di Leila Awad

Creato il 22 luglio 2018 da Susi
Nuova recensione!

Recensione: Chloe di Leila Awad Titolo: Chole
Autore: Leila Awad Serie: Autoconclusivo Editore: Self Trama: Chi la segue sui Social Network pensa di conoscere tutto di Chloe Bennett: calca le passerelle più importanti, vive a New York, ama fare colazione da Tiffany ed è fidanzatissima.
Quello che non sanno è ciò che si nasconde dietro la patina di dorata perfezione, oltre le copertine e i selfie con le amiche. Alla sua carriera manca solo la grande occasione che la consacri nell’Olimpo delle top-model, che arriva sotto forma di un piccolo regno europeo.
Anche di Brygge si sa ben poco, ma quando vi viene organizzata una settimana della moda assurge agli onori della cronaca con le sue scogliere, le strade acciottolate e, soprattutto, i suoi rampolli reali, giovani, belli e scapoli! Quando Chloe incrocia gli occhi verdi del bel principe è come fare un tuffo nel passato. I pettegolezzi si inseguono, lo scoop sembra servito, ma nulla è come appare e, per la seconda volta, la modella si trova costretta a decidere tra il grande amore e il proprio futuro..


La mia recensione
Voto: 4,5 Stelle

Tra le mie tante piccole/grandi ossessioni c'è quella per la storia, in particolare la storia che riguarda la famiglia reale Inglese. Questa passione è nata dal nulla o forse semplicemente dal fascino che la nobiltà Inglese continua ad avere ancora oggi, condizionando milioni di persone in giro per il mondo che rimangono incantati dalle immagini di questi principi e principesse. Questa mia passione si è trasformata pian piano nel desiderio di trovare un romanzo romance in grado di saper raccontare una storia d'amore tra un moderno principe e una cenerentola, sono passata dai romanzi sexy di Emma Chase, al racconto dolcissimo YA di Rachel Hawins per poi approdare al meraviglioso feel good di Leila Awad, Chole, una favola che ci regala la possibilità di seguire una modella in giro per le strade di un piccolo stato europeo facendo strage di cuore tra la famiglia nobiliare.
Chloe è appunto il nome della protagonista, una delle modelle sulla cresta dell'onda: contesa dai brand più prestigiosi ed impegni mondani che la portano a girare il globo, ma nonostante il luccichio di questo mondo Chloe ama le piccole cose come stare a casa sul divano per rilassarsi, incontrarsi con le amiche e ricreare quando possibile la famosa scena di “Colazione da Tiffany”. Chole, però, non è solo questo è una ragazza che si è fatta le ossa scappando da un passato che l'ha fatta soffrire immensamente e che le ha spezzato il cuore, è anche una ragazza che ha imparato dai propri sbagli e che non ha più paura di ritornare su i suoi passi e riuscire a cucire quel rapporto che le è ancora così caro perché, certe volte, il primo amore è anche l'unico che il nostro cuore possa mai accettare.
Inutile che vi dica che questo romanzo di Leila Awad, come il precedente romance Abbastanza da tentarmi, è uno di quei romanzi che quando lo inizi ti trovi costretta a finirlo in una sola volta perché non riesci a staccartene neanche volendo. Questo perché la scrittura è armoniosa e avvincente e sembra – proprio come un canto di una sirena – a condurti nella storia diventando tu stessa gli occhi e le orecchie dei protagonisti. La narrazione è per questo molto appassionante ed emozionante perché il lettore prova sulla propria pelle le avventura di Chloe, il suo viaggio verso Brygge, e svelare pian piano quel passato che solo pochissime persone conoscono, diventa lo scopo principale del lettore che per questo è portato a voltare pagina dopo pagina perché non può proprio farne a meno!
Ma Chole non è il solo personaggio che incanta ed emoziona il lettore perché la Awad riesce a costruire un romanzo ricco di figure che rendono il romanzo vivace, mai scontato ma soprattutto reale perché non mancano le figure di contorno, gli antagonisti, le spalle dei protagonisti etc.,il tutto formando un coro di personaggi eclettico ma assolutamente ben amalgamato che rende il romanzo un piccolo mondo dove il lettore è più che contento di perdersi.
Emozionante, frizzante, romantico, dolce sono solo dei pochissimi aggettivi che rendono alla perfezione cosa rappresenta davvero questo romanzo, un romanzo che racconta una favola moderna dove una modella riesce a rapire il cuore di un principe tenebroso, ma riusciranno i due ragazzi a superare gli ostacoli che li dividono? Nonostante questo sia un romanzo essenzialmente da considerare feel good non mancano quei due/tre moneti di angst che ti fanno salire l'ansia a mille e che ti fanno battere all'impazzata il cuore!
Un romanzo che racconta di nobili, reali, principi e principesse, ma che si veste di unicità e magia nella Brygge creata dalla penna di Leila Awad, che con sapienza e garbo riesce ad omaggiare e rendere giustizia ad un mondo antico che è ancora tutt'ora visibile nelle casate reali esistenti.
Un romanzo da godersi in un pomeriggio di calma, un romanzo da leggere e rileggere più e più volte perché non c'è nulla di meglio di un romanzo che insegna e dimostra che si può essere fautori del proprio destino e che nulla al mondo può impedirci di avverare i nostri desideri, perché seppur non si nasce principi tutti possono diventare re e regine della propria storia!
4,5 Stelle
- A presto Susi
 

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :