Magazine Bellezza

Recensione dei Rossetti DIOR Rouge Ultra Care

Creato il 22 settembre 2019 da Bellezza4you @Luz76

Non mi serviva un altro, nuovo rossetto rosso ma avere un 999 DIOR è quasi obbligatorio. Meglio poi un 999 Bloom della nuova linea Rouge Ultra Care. Vi spiego perché

Che i nuovi rossetti non siano solo colori per le labbra, ormai l’avevamo capito. Mettersi un rossetto oggi vuol dire anche e soprattutto prendersi cura delle proprie labbra, idratarle, mantenerle giovani e piene, oltre che sentirsi semplicemente belle.

Mi sono quindi imbattuta in questi nuovissimi Rouge Ultra Care di DIOR, una linea di rossetti in stick e liquidi, con olii essenziali di fiori.

Peter Philips, Make Up Director di DIOR, li ha creati proprio pensando ad abbinate classiche: il rosso e la femminilità floreale. Non a caso, i colori disponibili di questi rossetti sono soprattutto nelle tinte di rosso da nude a scuro.

Come dice Philips, nei fiori si vede “delicatezza, dolcezza, femminilità ma anche tanta forza di resistenza”.

Recensione dei Rossetti DIOR Rouge Ultra Carei rossetti nella serie dei Liquidi con finish semi-matte e molto vellutato

Cosa ho scelto tra i Rouge DIOR Ultra Care

Ammetto la mia indecisione. Sono arrivata in profumeria e i 37 euro di prezzo mi hanno un po’ limitata. Avrei voluto prenderne due: uno in stick e uno liquido ma le mie spese degli ultimi mesi mi hanno obbligata a un acquisto di un unico rossetto.

Recensione dei Rossetti DIOR Rouge Ultra Care

Dopo tanti pensieri, ho scelto il colore 999 Bloom in stick.

Lo stick si presenta in forma cilindrica stretta con un “ricamo” a forma di iniziali CD realizzato con gli olii essenziali di fiori, che rendono questo rossetto incredibilmente idratante e nutriente per le labbra.

Recensione dei Rossetti DIOR Rouge Ultra Care

Per restare ancora di più in un ambito super tradizionale, ho scelto appunto la tinta 999, assoluta icona per DIOR e che non avevo. Si tratta del rosso fuoco qui sopra che vedete anche sulle labbra di Natalie Portman nella campagna pubblicitaria. Un rosso bellissimo, acceso e super chic.

Applicarlo è godurioso, lo ammetto. Il profumo di fiori è impossibile da non avvertire e quindi attenzione: chi non ama i profumi nel make up è meglio che eviti questa linea. Il profumo si sente e fa parte dell’anima floreale di questa linea di rossetti pazzesca.

Applicarlo, dicevo, è veramente un piacere. Scorrevole, pigmentato ma gestibile, è possibile passarlo solo una volta per ottenere quasi un effetto gloss, per poi aumentare i passaggi e avere un effetto pieno, ricco, luminoso. Finish cremoso, lucente ma non troppo vinilico. La tenuta anche è bellissima e le labbra risultano protette e amate da questo vero e proprio trattamento di bellezza. Lo consiglio molto. Effettivamente non ha un prezzo facile ma ha una qualità indiscutibile.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog