Magazine Cultura

Recensione di Destini intrecciati di Anna Rivolta

Creato il 02 dicembre 2019 da Leggere A Colori @leggereacolori
Recensione di Destini intrecciati di Anna Rivolta


Titolo: Destini intrecciati

Autore: Anna Rivolta
Pubblicato: Luglio 2019 da Bookabook
Genere: Narrativa Contemporanea Formato: Brossura, eBook Pagine: 224
ISBN: 9788833231372
Recensione di Destini intrecciati di Anna Rivolta

📕 Acquistalo scontato su Ibs
📙 Acquista su Amazon
🖥 Versione Kindle
Recensione di Destini intrecciati di Anna Rivolta Pagina o Sito ufficiale

Durante un viaggio di lavoro, Leonardo - di mestiere neurochirurgo - trova sul volo un diario dimenticato. Nonostante la sua etica gli suggerisca di non aprirlo, spinto dal desiderio di saperne di più, inizia a leggere alla ricerca di un qualche indizio che gli permetta di restituirlo al legittimo proprietario. Già alle prime pagine, una parola salta all'occhio ed è, per Leonardo, un muto grido di aiuto che lo spingerà a continuare nella lettura e, eventualmente, ad entrare in contatto con la proprietaria del diario: Martina.

Recensione di Destini intrecciati di Anna Rivolta

Seduto accanto al finestrino, Leonardo, la testa tra le nuvole, lasciò che la città divenisse allo sguardo un impercettibile groviglio di linee scure punteggiate dai colori degli edifici, cercando di prendere le distanze anche dal flusso dei suoi pensieri. Un fardello opprimente, di nome Sofia.

Leonardo è un neuropsichiatra di grande successo, specializzato nello studio di esperienze extracorporee. Realizzato nel lavoro, ma un disastro nella vita privata, Leonardo, che è sensibile al fascino femminile (e che fa conquiste come se non ci fosse un domani), si ritrova imprigionato in una relazione che lo rende infelice e che è incapace di troncare definitivamente.

Durante un volo che lo poterà a New York per un congresso medico, trova un diario e inizia a leggerlo, inizialmente nella speranza di trovare una indicazione per poterlo restituire al proprietario, e in seguito spinto dalla curiosità delle parole su quelle pagine. Il diario appartiene a Martina, insegnante che sperimenta, sin da bambina, esperienze di proiezione astrale che all'inizio credeva essere sogni ma che, col passare del tempo, si sono rivelati veri e propri momenti "fuori dal corpo" che non è del tutto capace di controllare.

La situazione peggiora ancora di più quando una sua alunna viene uccisa e lei, durante una delle sue esperienze extracorporee, scopre chi è l'assassino della giovane.

Martina non sa cosa fare: chi la crederebbe se denunciasse un omicida dicendo di averlo visto durante una proiezione astrale? Tormentata dal dubbio e dalla paura la donna tace, nella speranza di un segno che le suggerisca cosa fare.

Quando Leonardo si mette in contatto con lei a seguito della restituzione del diario, il suo lavoro da neurochirurgo e i suoi studi sulle esperienze extracorporee creano tra loro un legame dapprima professionale, ma che forse è destinato a diventare qualcosa di più.

Destini intrecciati parte lentamente e lentamente continua fino a quasi la fine, momento in cui, prende il volo e accelera il passo risolvendo tutto in modo affrettato, regalando al lettore un finale risolutivo ma dal sapore incompleto. Lo stile di scrittura è semplice e fluido, la storia potrebbe anche risultare originale, se non fosse che perde tutta la sua freschezza nell'incontro con due personaggi che potevano essere sviluppati in modo migliore.

Martina e Leonardo sono infatti l'opposto l'uno dell'altra e nonostante, l'autore voglia far passare il messaggio che i due si completino, singolarmente gli stessi risultano incompiuti e a tratti poco "simpatici": Leonardo con il suo ego smisurato (lui stesso ammette di essere un narcisista) e Martina con le sue troppe insicurezze. Manca un equilibrio che forse, con un po' di attenzione in più verso i personaggi, non sarebbe venuto meno.

Ad ogni modo Destini Intrecciati risulta essere una lettura piacevole e non impegnativa che canalizza l'attenzione su un tema delicato usando l'escamotage "fantasy" delle esperienze extracorporee per non cadere nell'impegnativo.

Approfondimento

Anna Rivolta, con Martina e le sue esperienze extracorporee, strizza l'occhio ad una sorta di realismo "magico" che va molto di moda ultimamente. E lo fa con risultati che avrebbero potuto essere migliori ma che comunque, tutto sommato, rimangono validi.

Destini intrecciati è il suo quarto romanzo.

Recensione di Destini intrecciati di Anna Rivolta

Ventottenne calabrese, segretaria di studio legale di giorno e scrittrice/lettrice di notte. Due romanzi pubblicati all'attivo e tanti altri nel cassetto. Il mio motto: vivi e lascia vivere.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog