Magazine Cultura

Recensione di Hotel Flora di Gianluca Veltri

Creato il 29 ottobre 2017 da Leggere A Colori @leggereacolori
Recensione di Hotel Flora di Gianluca Veltri

Titolo: Hotel Flora
Autore: Gianluca Veltri
Pubblicato: Luglio 2017 da Morellini
Genere: Racconti Formato: Brossura Pagine: 95

Recensione di Hotel Flora di Gianluca Veltri

Acquistalo al prezzo più basso

Recensione di Hotel Flora di Gianluca Veltri Acquista l'eBook al prezzo più basso
Usato garantito su Libraccio
Acquista l'eBook su Amazon al prezzo migliore
Acquista su Amazon al prezzo migliore Recensione di Hotel Flora di Gianluca VeltriRecensione di Hotel Flora di Gianluca VeltriRecensione di Hotel Flora di Gianluca Veltri

Racconti che scandagliano l'animo umano, il dolore e la fatica di vivere, le passioni e le delusioni di chi attraversato la vita a denti stretti, o ne ha imparato il vero valore tra le sferzate del vento. Cinque storie affascinanti, cinque protagonisti che si muovono, corrono a tutta velocità, si nascondono e si perdono per le vie, i vicoli e le piazze di Milano, nei suoi ristoranti, nei suoi casermoni di periferia e nei suoi squallidi hotel pieni di segreti e verità.

Quella sera capii che la vita non è affatto giusta, non è democratica; capii anche che la società è dividsa in classi,a dispetto dei tanti discorsi populisti, tanto in voga a quei tempi. Ma di una cosa ero certo: potevo farcela, perchè ero meglio di quelli come te. Onesto, leale, coriaceo, rispettoso e intelligente. Molto intelligente.
Approfondimento

I protagonisti dei cinque brevi racconti di Hotel Flora sono tutti ad un punto cruciale delle loro vite, a un punto dove le scelte fatte e quelle lasciate a metà chiedono inesorabilmente il conto. E ognuno, a modo suo, quel conto lo salda; Eugenio, Giovanni, Cristiano, Klara... Tutti pagano il conto che la vita presenta, spezzano catene e costruiscono un futuro. E a fare da spettatrice silente dinanzi all'affannarsi e al rinascere dei nostri protagonisti c'è lei, Milano, amata, allontanata, cambiata, ferita, ma sempre luogo di appartenenza e di identità; luogo dove la storia nazionale si incontra con le tante storie personali e umanissime che percorrono il romanzo.

Gli uomini e le donne che si muovono tra le pagine di Hotel Flora sono tutti a una svolta, a un punto di non ritorno da cui però parte sempre una rinascita; sono uomini e donne comuni che affrontano la vita a testa alta, non si vergognano e non nascondono la loro identità né si rassegnano all'ordine precostituito, ma mettono al primo posto la realizzazione di se stessi; sono personaggi grondanti di buonsenso e di umanità, di logica ferrea e di coriacea aderenza alla realtà; sono quelli che incontri per caso una sera al bar e condividono le tue pene e, mentre ti ascoltano raccontare, il tuo dolore si alleggerisce fino quasi a scomparire; sono la parte buona di una umanità che non si rassegna e con determinazione continua a scegliere sempre di ripartire.

Romina Celani

Hotel Flora è un romanzo vero, quotidiano, personale, dove ciascuno può ritrovare se stesso e la sua vita, ma nonostante tutto è un romanzo di coraggio, di ottimismo, di buoni sentimenti; un romanzo di storie semplici e drammi quotidiani da cui comunque si riesce ad uscire e ricominciare. A volte il lieto fine è scontato, altre volte improbabile. Ma chi l'ha detto che la vita sia sempre una linea retta!

Gianluca Veltri ha una prosa sensibile e delicata, misurata e composta, che scruta ed analizza l'animo umano, che accompagna i sentimenti e li trasforma in speranza, che descrive il dolore e lo trasforma in rinascita. E di fronte a tanta delicatezza, dinanzi a tanta umanità raccontata e descritta, anche noi speriamo di incontrare un barista che ci racconti un po' della nostra vita, o di vedere apparire tra il vento e il mare il nostro amico di sempre, per dire ancora una volta che no...non è finita, almeno fino alla prossima onda.

Amare qualcuno rende più sensibili, e quindi vulnerabili. L'amore non fa sconti, si prende tutto, pretende la nostra vita. Mi creda, l'amore è roba da impavidi, e io, non sono mai stato un cuor di leone.
Recensione di Hotel Flora di Gianluca Veltri Gli articoli firmati sono dei nostri collaboratori.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :