Magazine Bellezza

[Recensione] Due cuori in affitto, di Felicia Kingsley

Creato il 27 dicembre 2019 da Valentina
Buongiorno amici lettori,
come state passando questo periodo post natalizio? Io sono in Calabria dai parenti del mio compagno e stiamo mangiando tantissimo 😋 ma tra un piatto e l'altro, è giusto che vi porti anche una recensione. Eccovi quindi il mio parere su Due cuori in affitto, il penultimo divertentissimo romanzo di Felicia Kingsley.

[Recensione] Due cuori in affitto, di Felicia Kingsley


Titolo: Due cuori in affittoAutore: Felicia Kingsley
Editore: Newton Compton
Pagine: 352
Prezzo: 10,00 € (5,99 € ebook)
Link Amazon: https://amzn.to/2DadhQP
Summer ha ventisette anni ed è californiana. Blake ne ha quasi trentatré ed è un vero newyorkese. Lei aspira a diventare una sceneggiatrice di successo, ma per ora è solo assistente del direttore di produzione di una serie tv. Lui è uno scrittore da svariati milioni di copie e i suoi bestseller sono sempre nella classifica dei libri più venduti. Summer è fidanzata con un uomo molto più grande di lei, mentre Blake è single per vocazione. Lei è una persona ordinata, precisa e mattiniera, fa yoga e beve tè verde; lui fa colazione con un Bloody Mary e due sigarette, vive nel caos e non si sveglia mai prima delle due del pomeriggio. Summer e Blake non hanno proprio niente in comune, a parte una casa delle vacanze negli Hamptons, che per un mancato passaggio di informazioni è stata affittata a entrambi. Qualcuno se ne deve andare, ma tutti e due hanno ottime ragioni per restare. E le ragioni potrebbero aumentare con il passare dei giorni…
"Come "in affitto"? Cosa intendi", chiedo senza capire.
"Sì, se la mia vita sentimentale fosse paragonabile al mercato immobiliare, posso tranquillamente dire che il mio cuore è in affitto: nessuna stabilità, nessuna certezza, nessun progetto a lungo termine, nessun posto da chiamare casa. Avrei tanto voluto che George fosse casa mia e invece, mi ha dato lo sfratto. Un cuore in affitto".
Può un equivoco portare all'amore?
Due coppie sconosciute e diversissime tra loro si trovano a convivere sotto lo stesso tetto per un'intera estate, ma non dureranno così tanto.
Summer, una sceneggiatrice alla ricerca del suo posto, si ritrova negli Hamptons per seguire la produzione della nuova stagione della serie per cui lavora. Insieme a lei c'è George, critico letterario e noiosissimo fidanzato.
Blake è uno scrittore alle prese con lo stress dell'editore per l'uscita del nuovo romanzo, che vuole farsi attendere, e l'odio di George per tutti i suoi libri. Con lui Cheyenne, una dei personaggi principali della nuova serie tv in produzione e sua nuova fiamma.
I quattro coinquilini improvvisati si troveranno a dividere la villa messa a loro disposizione da una coppia di amici, marito e moglie in crisi coniugale ed in procinto di divorziare.
Ma quando George è costretto a tornare a New York per seguire un lavoro e Cheyenne abbandona la produzione di Elite per un film di Almodòvar, Blake e Summer continueranno la loro guerra o qualcosa cambierà?
"Blake bacia in un modo che mi fa capire che nella mia vita non sono mai stata baciata bene; sono stata baciata tante volte, in tanti modi, ma mai così come mi bacia lui. E che non essere baciate così dovrebbe essere un reato federale."
Diversi anni fa ho letto Matrimonio di convenienza, il primo romanzo di Felicia Kingsley e, nonostante siano passati alcuni anni, il suo humor non è cambiato. Lo stile di scrittura è maturato molto, con dialoghi frizzanti e qualche parolaccia qua e là, ma il suo umorismo rimane essere il carattere distintivo della sua scrittura, quello che ti fa fare risate in solitaria, mentre sei sul treno che stai tornado a casa.
Attraverso POV alternati, scopriamo un romanzo hate-to-love, dove l'odio tra i due protagonisti sfocia in passione e sentimento (i romanzi che preferisco). Conosciamo dei personaggi abbastanza stereotipati ma che si prendono in giro da soli, che crescono e maturano nel corso del romanzo.
Summer è una ragazza semplice, sognatrice, fiduciosa nel prossimo. E' una ragazza forte e combattiva, con un compagno difficile che non la valorizza come dovrebbe, con una famiglia che non la apprezza ed un lavoro in cui le donne non sono allo stesso livello degli uomini.
Blake è uno scrittore pieno di sè, dalla battuta pronta e senza peli sulla lingua. Vive alla giornata, sembrando molto superficiale, a chi non lo conosce. Inseparabile dal suo amico del cuore Dwight, super combinaguai, che anche in vacanza si farà sentire.
Blake, in crisi con la sua scrittura, trova in Summer una fonte di ispirazione. Summer, sopraffatta dai suoi colleghi di lavoro e dai suoi superiori, trova, grazie a Blake, la grinta di ribellarsi e crescere professionalmente.
Non ho amato molto Summer e le sue scelte molto discutibili, ma il connubio dei due personaggi è perfetto. Con calma Summer e Blake si studiano, si prendono il loro tempo per conoscersi ed avvicinarsi.
Rapsodia in blue, Gershwin.
Maleducata e impertinente. Come Blake.
Imprevedibile e sorprendente. Come Blake.
Romantica e caleidoscopica. Come Blake.
Appassionata e misteriosa. Come Blake.




[Recensione] Due cuori in affitto, di Felicia Kingsley

Due cuori in affitto di Felicia Kingsley è una commedia romantica e divertente, che tra equivoci, battute al vetriolo e romanticismo ci fa passare qualche ora serena e spensierata in compagnia di Summer e Blake. La sua scrittura, fantastica come sempre.

Punto di forza: scrittura perfetta, amo lo humor dell'autrice
Punto di debolezza: nessuno
[Recensione] Due cuori in affitto, di Felicia Kingsley


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog