Magazine Cultura

Recensione: Il Corvo - La malavita di Boston di A.Zavarelli

Creato il 11 aprile 2019 da Roryone @colorelibri

IL CORVO - LA MALAVITA DI BOSTON
di A. ZavarelliRecensione: Il Corvo - La malavita di Boston di A.Zavarelli
Prezzo: € 13,43 |Ebook: € 4,99 |Pagine: 434 | Genere: Mafia Romance |Editore: Grery Eagle Publications| Data di pubblicazione:  28 Marzo 2019

TramaLui è un assassino. Un mafioso.
L’ultimo uomo al mondo con cui vorrei stare. Non perderò la testa solo perché è sexy, irlandese, e sfoggia un malizioso accento.
È una delle poche piste nella scomparsa della mia migliore amica, e non mi fido di lui.
Così, ho in mente alcune regole, quando si tratta di avere a che fare con Lachlan Crow.
1. Rimanere lucida e non distrarmi
2. Fare ciò che è necessario e non dimenticare mai perché sono qui.
3. Non innamorarmi mai, e sottolineo mai, di lui.
Quarta ed ultima regola?
Gettare via tutto il libro. Perché non si applicano regole, quando si ha a che fare con la mafia irlandese.
Doveva essere solo temporaneo, ma ora Lachlan crede di possedermi. Dice che non mi lascerà andare.
E io gli credo.

IL MIO PENSIERO SUL LIBRO
Premettendo che è il primo romanzo di questo genere che leggo tutto sommato non è male ma c'è molto da migliorare.
La protagonista è una ragazza tosta e abituata a cavarsela da sola ma appena conosce Il Corvo perde ogni raziocinio e questo delude alquanto, nella lettura del libro ogni tanto riemerge il suo carattere ma non è convincente. 
Come non è affatto veritiera e pensabile la sua illibatezza in attesa di un vero uomo per poi scatenarsi in performance decisamente hot già dalle primissime esperienze.
Lachland è il classico duro, bello e tombeur de femme ma alla ricerca di una compagna per la vita. 
E' a capo di un'organizzazione mafiosa e sa come tenere a bada uomini grandi e grossi ma quando conosce la "farfalla" scopre di volerla in esclusiva e di far fatica a sottometterla tranne che tra le lenzuola. 
La considera di sua proprietà e la tratta come tale , come effettivamente ci si aspetterebbe da uomini del suo ambiente.
Li conosciamo solo superficialmente, le dinamiche tra di loro sono alquanto forzate e si svolgono in pochissimi scenari ovvero il bar/night/ritrovo e la casa del Corvo.
In questa storia ,alquanto scontata, colpisce che le scene bollenti e sessuali siano usate quasi esclusivamente come metodo per "calmare" le acque,lenire i tormenti o smorzare i litigi.
Ci sono scene di sparatorie, esecuzioni e fughe; troviamo tradimenti, sotterfugi, giochi di potere e patti indissolubili e sono elementi che definiscono il libro mafia romance.
Ci sono personaggi secondari veramente interessanti, dispiace non siano approfonditi ma lasciati solo come spalle per i due protagonisti , avrebbero dato spessore al tutto.
Lo stile di scrittura è fluido e scorrevole, un buon uso dei dialoghi e dell' intervallare i racconti dal punto di vista dei protagonisti.
Le potenzialità ci sono ma sembra che l'autrice abbia deliberatamente rivestito un racconto erotico con toni noir allo scopo di attirare più pubblico e renderlo più commerciale.
Mi spiace ma non mi ha coinvolta o emozionata per nulla, ammetto che le scene hot sono ben descritte e verosimili ma , come spiegavo sopra, usate non sapientemente.
Purtroppo il voto è basso ma spero sempre in un miglioramento nei libri successivi.
Recensione: Il Corvo - La malavita di Boston di A.Zavarelli
Recensione: Il Corvo - La malavita di Boston di A.Zavarelli

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog