Magazine Libri

Recensione in Anteprima: "UNO SCONOSCIUTO ACCANTO A ME" di Marilena Barbagallo.

Creato il 03 maggio 2018 da Blog

Recensione Anteprima:


Genere: Dark Erotic RomanceEditore: Newton ComptonPagine: 448Prezzo: € 5,99 (E-book)Uscita: 3 Maggio 2018





Nell’oscurità più densa può nascondersi la vera passione
Sei viva, respiri, provi a muoverti, ma non puoi. Sei legata in un letto e non ricordi cosa sia successo.
Cosa proveresti se ti svegliassi imprigionata? Cosa faresti se la tua prima immagine fosse quella di Amir Shakib? Questo è ciò che accade a Lena Morozov, prelevata con la forza dal Settore Zero per portare a termine una missione a lei sconosciuta. Amir Shakib è pura oscurità, è marcio dentro, conosce il dolore, ma non lo sente più. Nessuno meglio di lui è capace di isolare le emozioni, annientare un’anima, sbriciolarla tra le dita e ricostruirla a sua immagine. Così le vite di Lena e Amir si incrociano. Lui è il suo Maestro e lei è la sua allieva. Lei cerca di resistere, lui deve spezzarla. Ma quando Amir riesce a entrarle nella mente, Lena non si aspetta di dover combattere anche contro la brama oscura, il desiderio di avvicinarsi al proibito, a colui che distrugge qualunque cosa tocchi. Lena sa che è sbagliato, ma ne è attratta; Amir sa che non deve, ma vuole. Insegnarle a sopravvivere sarà l’obiettivo, tenerla con sé l’unico desiderio.
Uno straordinario caso editoriale nato dal passaparola
Benvenuti nel Settore Zero


«Un libro che entra dentro, scava, emoziona, turba. Un libro che non si dimentica dopo un giorno o due. Un libro a cui si pensa e ripensa infinite volte per infiniti giorni. Cinque stelle non mi bastano, ma è tutto quello che ho. Indimenticabile.»

«Duro, forte e allo stesso tempo romantico e passionale. Ti tiene sul filo del rasoio fino alla fine e lì... be’... mamma mia!»

Recensione Anteprima:  Recensione Anteprima: Ci sono uomini che vivono immersi in un’oscurità davvero profonda, buia e senza possibilità di redenzione alcuna.Ci sono angeli che hanno carattere e che, nonostante l’apparente mansuetudine, riescono a scatenare uragani di forte intensità.Amir è un uomo annientato dalla vita stessa, che agisce come un automa, addestrato e “svuotato”, un perfetto soldato. Il migliore. Letale. Glaciale. Unico.Lena è una normalissima ragazza, ama la danza ed è ignara del futuro che l’aspetta. Quello che non si evince da subito di lei, si scoprirà poco alla volta. Anche Lena è un soldato che non sa di esserlo, è tenace e astuta, intelligente e scaltra. Comprensiva. Calda. Unica.Due mondi che entrano in collisione, due anime che si rinnegano per cercarsi, per sbranarsi, per consumarsi.L’oscurità di Amir è talmente potente da sovrastare la debole luce di Lena, ma lei ha qualcosa che lui non potrà mai spegnere. Un fuoco interiore pronto ad ardere tutto ciò che brama.Il passato di lui, però, è come un drago pronto a inghiottire ogni cosa o persona che gli si presenta davanti. Pronto a divorare lui, e lei… lei non ne sarà risparmiata.Non vi farò il riepilogo della storia, per quello avete la sinossi. Quello che mi preme raccontarvi è la lotta di due persone che scavano dentro di se stesse per seguire quell'energia che li fa avvicinare, che li lega o sembra farlo. La forza, quell'immane forza che li fa resistere di fronte alle mille prove, alle troppe resistenze psicologiche, morali, personali.Lena è un personaggio femminile che non si piega al volere del suo carnefice, non si piegherà a nessuno e, con l’aiuto dell’uomo che teme e desidera, capirà che l’unica strada possibile è quella da lui segnata. L’unica via salvifica è seguire i suoi consigli e contare solo su se stessa.Amir, il dannato Amir come lui ama definirsi, è un involucro vuoto caricato a rabbia. Un’arma che funziona benissimo, che non s’inceppa mai, che non sbaglia mai. E non sbaglia nemmeno quando scorge nella sua vittima una luce di salvezza. La rifiuta e la combatte come non ha mai combattuto altro.Nel fondo del più oscuro inferno due anime si troveranno e si legheranno in modo indissolubile, senza esclusione di colpi e con la speranza che un dopo un mai molto probabilmente renderà loro il merito della lotta.Uno sconosciuto accanto a me non è una favola, non ci sono prìncipi valorosi o donzelle indifese. Non ci sono castelli e nemmeno frasi sdolcinate. Ci sono lotte, pestaggi, sensualità, bramosia e sesso bollente. Un mix micidiale che… beh, che vi lancerà nello spazio, ma senza paracadute. Nessuno vi salverà, nessuno metterà pace ai vostri cuori infranti e calpestati.Non in questo volume, almeno.Una storia da leggere e da assaporare lentamente, così come lo stile della Barbagallo, che accarezza il lettore, lo fa ansimare e poi sferra l’attacco finale, ma senza soluzione. Sospeso. Il lettore fluttuerà nell'universo in attesa della salvezza. La sua e quella dei protagonisti.
Recensione Anteprima:
Recensione Anteprima:

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog