Magazine Libri

Recensione "La bambina che annusava i libri" di Manuela Chiarottino

Da Il Mondo Di Simis @ilmondodisimis
Recensione bambina annusava libri
Buon inizio di settimana, ultima per me di vacanza e poi addio dolci pomeriggi a non far niente; però dai è anche bello ritornare alle vecchie abitudini e dare un po' di regolarità alle giornate... si...va bé... sto cercando di convincermi da sola perché tanto lo sapete che la prima a non credere a queste parole son proprio io XD Cooomunque... oggi vi presento la recensione di Mariagrazia dell'ultimo libro di Manuela Chiarottino, sto parlando di "La bambina che annusava i libri" che ha una cover a dir poco meravigliosa!Recensione bambina annusava libriRecensione bambina annusava libriTitolo: La bambina che annusava i libri
Autrice: Manuela Chiarottino
Genere: Contempory Romance
Pagine: 214
Editore: More Stories
Data di uscita: 8 luglio 2019
Recensione bambina annusava libri
Per Stella, cresciuta in una famiglia di antichi stampatori, i libri sono come degli amici. Non solo ama leggerli, ma li conosce profondamente, riuscendo a distinguerli dall’odore e dalla grana delle pagine, capacità fondamentali per lavorare, insieme al padre, nella libreria di famiglia. La vita tranquilla di Stella subisce un brusco cambiamento quando la ragazza riceve in eredità dal nonno un libro molto antico e una strana lettera. In essa si parla di una collezione di volumi preziosi, nascosti in un luogo segreto. Sta a lei risolvere l’enigma del nonno e ritrovarli. In una ricerca convulsa tra i paesi della Toscana, in compagnia di un affascinante e ambiguo restauratore, Stella si addentrerà nei misteri della sua famiglia e del suo cuore, imparando a lasciarsi andare ai sentimenti, pagina dopo pagina.Recensione bambina annusava libriEh si... l’estate è la stagione dell’amore, per innamorarsi e leggere romanzi d’amore, come “La bambina che annusava i libri”. Con il caldo non sempre si ha voglia di impegnarsi con letture impegnative ed ecco quindi questo fresco romanzo dove c’è amore, avventura e anche mistero.
All'inizio sembra una trama come tante altre, ma proseguendo nella lettura ecco la storia prendere forma e diventare sempre più interessante. Inizia pianissimo e termina fortissimo... con i fuochi d’artificio!A Firenze, Stella eredita dal nonno materno un’antica libreria che gestisce col padre, che porta il nome della madre, recentemente scomparsa. Stella ha un dono: quello di far aprire gli occhi alla gente su mondi fantasiosi e far appassionare alla lettura chiunque entri nella sua libreria. Dopo la morte del nonno viene convocata dal notaio per il testamento e prendere possesso di una strana lettera e una scatola contenente un libro antico. Il nonno amava gli indovinelli e gli enigmi e Stella dovrà impegnarsi non poco per seguire le tracce ed arrivare al tesoro. Ma non da sola... ci sarà accanto a lei Manuel, fascinoso ragazzo dagli occhi azzurri, che gestisce una bottega di antichità e restauri nel centro di Firenze.
“….ma quando Manuel infilò le dita tra i suoi capelli e l’attirò a se per un bacio, dovette faticare per ricordarsi un valido motivo per sottrarsi. Il profumo di lui le arrivò diritto alle narici….e per un istante non percepì nient’altro….”
Stella non ha avuto grandi storie, ma con Manuel si sente catturata, non lo accetta subito, ma quando le sorride dimentica tutto e si sente smarrita, attratta dalla sua forte personalità.Manuel è un playboy, ha avuto una vita agiata, ma ora si trova nei guai, ha debiti e frequenta  persone malavitose nella speranza di guadagni facili. Stella e Manuel hanno una passione in comune ed è quella di accarezzare pagine ingiallite di vecchi libri e insieme cercano di risolvere gli enigmi  del nonno per il ritrovamento del libro. L'avventura inizia... da Certaldo a San Gimignano, passano da San Miniato per arrivare a Bolgheri... ma qualcosa non va, i dubbi assalgono la nostra protagonista e... meglio non aggiungere altro!
“Da parte sua Manuel l’aveva ricoperta di telefonate, fiori, messaggi, ma lei aveva mantenuto la sua decisione: un periodo di distacco per capire cosa provava e decidere cosa fosse meglio per sé”
Stella è un personaggio forte, caparbio, anche per il fatto di voler mantenere la continuità della libreria, nonostante le difficoltà economiche; l’avventura nella quale si è imbattuta sarà una sua lotta  personale per riuscire a mantenere la promessa fatta al nonno. E Manuel? Avrà la forza di lasciare tutto alle spalle e amare Stella? Ho viaggiato con loro per la Toscana ed ho rivisto luoghi, piazze, palazzi con i loro occhi, su e giù per le colline, vigneti e tanto altro. Ho visto crescere il loro amore, combattuto da Stella, molto guardinga nei confronti di Manuel, la sofferenza in lei per le decisioni da prendere e alla fine lasciarsi andare con le confessioni sulla loro vita e scoprire di avere in comune delle realtà da condividere. Un buon romanzo, scrittura aperta ed una trama, oltre che romantica, anche con quel pizzico di tensione che ti tiene incollata con passione per la conclusione della loro avventura.Recensione bambina annusava libri
Recensione diRecensione bambina annusava libri

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog