Magazine Cultura

Recensione: La cosa più bella che ho

Creato il 22 dicembre 2017 da Annalisaemme @annalisaemme

Recensione: La cosa più bella che ho
La cosa più bella che ho
di K.A. Tucker

Editore: Newton Compton
Prezzo Cartaceo: € 7,90
Prezzo Ebook: € 2,99
Pagine: 416
Genere: Romance, New Adult

«I suoi romanzi creano dipendenza.»
Globe and Mail
Dall’autrice del bestseller Dieci piccoli respiri
Amber Welles ha venticinque anni e un gran bisogno di uscire dagli stretti e rassicuranti confini della cittadina dell’Oregon in cui è cresciuta. Quando finalmente, armata dei risparmi di due anni, può partire alla scoperta del mondo, è pronta a tutto. Tranne che a morire a Dublino. Eppure, se non fosse stato per il coraggio di un estraneo, sarebbe finita proprio così. Amber gli deve la vita, ma il ragazzo scompare prima che lei possa ringraziarlo. River Delaney, ventiquattro anni, è molto scosso. Nessuno doveva farsi male. Ma poi è arrivata quella turista americana. Non poteva lasciarla morire, ma non poteva rischiare di essere identificato sulla scena, quindi è scappato. È tornato alla sua quotidianità, a gestire il pub di famiglia. Ma la vita di tutti i giorni sta diventando sempre più complicata, per colpa di suo fratello Aengus e delle sue frequentazioni sbagliate. Quando la ragazza americana lo rintraccia, River si accorge di essere pericolosamente attratto da lei. E averla intorno è un rischio che non è disposto a correre. La cosa migliore da fare sarebbe allontanarla, ma non è facile respingere qualcuno che ossessiona i tuoi pensieri…
Autrice bestseller di USA Today
Oltre 50.000 copie in Italia

«L’autrice, con grande maestria, induce il lettore a chiedersi fino all’ultimo come andrà a finire tra i protagonisti della sua storia. La cosa più bella che ho è un romanzo stupendo sull’istinto di combattere per amore e il bisogno di scapparne via.»
New York Journal of Books
«Un altro trionfo. I romanzi di K.A. Tucker creano dipendenza.»
Globe and Mail
«I libri di questa serie sono come una droga. I lettori di K.A. Tucker divoreranno questa storia appassionata e appassionante.»
Booklist




Recensione: La cosa più bella che ho

Amber dopo la fine della sua relazione ha deciso di prendersi una pausa dal suo lavoro da infermiera e dalla sua famiglia per girare il mondo, per visitare città e paesi che l'hanno sempre incuriosita ed affascinata. Sebbene suo padre, sceriffo in pensione, non fosse poi tanto d'accordo quel viaggio sembra la sua unica via d'uscita dal dolore. Quello che apparentemente è solo una bella avventura sta per trasformarsi in una vera e propria scoperta, soprattutto quando farà tappa nella bellissima Dublino ed un affascinante irlandese le salverà la vita da una bomba. Adoro la Tucker, adoro ogni sua storia ed il suo modo di scrivere riesce sempre ad ammaliarmi sin dalle prime pagine. Non conoscevo questa serie di cui questo romanzo è il terzo capitolo, infatti ho subito acquistato i primi due romanzi per rimettermi in pari ma posso dire che, come anche i libri della sua serie precedente, possono essere letti anche singolarmente senza nulla togliere alla trama. Amber è la prima della classe, ammirata da ogni ragazza della scuola, sempre con i capelli perfetti, con il ragazzo perfetto e con un fratello scapestrato che ha sempre fatto ogni cosa proibita esistente. Questo viaggio è stato il primo colpo di testa che ha iniziato a portare Amber fuori dai binari della sua vita ma sarà l'incontro con River a sconvolgerà definitivamente. La trama come sempre è impeccabile, non ci sono tempi morti o noiosi ed anche i personaggi secondari sono ben caratterizzati così come la storia dell'Irlanda e dell'IRA. Ci sono molti romance in giro e non tutti riescono a conquistarmi come quelli scritti dalla Tucker, i suoi personaggi sono tridimensionali e le loro storie hanno il sapore e lo spessore della vita vera fatta anche di sofferenze e di delusioni, nonostante ci sia sempre l'happy ending il lettore non si ritroverà mai a pensare che sia tutta finzione, anzi riuscirà ad immedesimarsi nella storia. L'Irlanda descritta dall'autrice è quella un po' più oscura, il rovescio della medaglia nella quale i cuori ribollono e chiedono vendetta purtroppo ricorrendo anche ad atti terroristici. Ecco perché non mi stancherò mai di leggere i suoi romanzi che acquisto ad occhi chiusi: so per certo che mi ritroverò a leggere una storia che potrebbe benissimo essere la mia. Non perdete tempo e leggete questo romanzo, sono certa che non ve ne pentirete.

Durata totale della lettura: quattro giorni
Bevanda consigliata: tè al karkadèFormato consigliato: ebook
Età di lettura consigliata: da 17 anni


Recensione: La cosa più bella che ho
"Una coppia irresistibile, lasciatevi incantare dalla bravura di questa autrice"

Recensione: La cosa più bella che ho                      
   

                                        

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine