Magazine Cultura

Recensione: La ragazza delle meraviglie di Lavinia Petti

Creato il 07 gennaio 2020 da Roryone @colorelibri

LA RAGAZZA DELLE MERAVIGLIE
di  Lavinia PettiRecensione: La ragazza delle meraviglie di Lavinia PettiPrezzo: € 18,60  | E-book : € 9,99Pagine: 448| Genere: Narrativa  |Editore: LonganesiData di pubblicazione:  17 Ottobre 2019

Trama 

Napoli, quartiere Forcella. In una fredda notte d’inverno, una neonata viene abbandonata nella Ruota degli Esposti dell’ospedale dell’Annunziata. Al collo ha una catenina di rame con due misteriosi oggetti, una chiave arrugginita e una moneta antichissima. Adottata da una famiglia di estrazione popolare, Francesca Annunziata, che si fa chiamare Fanny, trascorre nelle campagne del Moiariello che sovrastano la città un’infanzia libera e selvaggia, fatta di avventure solitarie alla scoperta di vecchi ruderi e di notti popolate da sogni inquietanti, forse premonitori, che le valgono l’appellativo di janara, strega. Alla vigilia dei suoi quattordici anni, la ragazza scopre per puro caso la verità sul suo passato. Furiosa per quello che considera un vero e proprio tradimento da parte delle persone più importanti della sua vita, Fanny scappa di casa e trova rifugio in una grotta vicino al mare. Per la prima volta è del tutto sola, e ha con sé soltanto gli oggetti con cui è stata trovata. Nonostante l’impresa le paia impossibile, decide di andare alla ricerca dei suoi veri genitori proprio a partire da quegli enigmatici amuleti. E in questa avventura verrà aiutata e ostacolata da una fantasmagorica galleria di personaggi partoriti dagli anfratti più arcani della città.

 

IL MIO PENSIERO SUL LIBRO
Buongiorno cari lettori, oggi vi parlerò di un libro che mi ha attirato per il titolo e per l'ambientazione. 
Napoli è una città dal passato ricco e misterioso, una città che odora ancora di tradizioni, leggende, superstizioni e scongiuri.
La giovane Fanny si è sempre sentita diversa, la sua famiglia non la comprende , lei ignora di essere stata adottata ma avverte che il suo modo di affrontare il mondo , di andare alla scoperta di cose nuove e avventure degne di essere vissute la rendono oggetto di scherno e "compatimento" da buona parte della famiglia. 
Gennaro, il suo papà, l'ha "ricevuta" attraverso la Ruota degli Esposti che non si usava da tantissimi anni... e proprio la notte in cui lui era lì ecco che la ruota si aziona facendogli prendere una paura immensa e una donna misteriosa gli chiede di prendere sua figlia con un monito :
<< Tienila come un segreto , o 'sta creatura è morta.>>
Sia Gennaro che la moglie Dora sembrano increduli del dono ricevuto , loro che tanto bramavano una famiglia ora avevano una bambina da amare e crescere.
Lui è il perfetto cuscinetto tra la figlia vivace ed intraprendente e la moglie a volte dura e inflessibile e più gli anni passano e più non trovano mai il momento adatto per dire a Fanny la verità sulle sue origini, anche se non sanno praticamente nulla, e sugli oggetti che erano con lei ovvero una moneta antica e una chiave arrugginita.
Una volta scoperta la verità la ragazza decide di scappare e si rifugia sul monte Echia dove ci sono dei lavori in corso che hanno riportato alla luce antiche mura e antichi passaggi e da qui comincia la sua avventura.
Pur di non tornare a casa si arrangerà e troverà ospitalità presso il Sig. Marone un vecchio antiquario  che si rivelerà un amico prezioso dal carattere scorbutico e un po' troppo avezzo ad alzare il gomito. Grazie a lui comincerà la sua personale ricerca sul significato della moneta antica che risulterà essere un'immagine della Dea Atargatis detta anche la grande madre delle sirene.
In una ricerca rocambolesca, con flebili indizi Fanny ,aiutata dal giovane silenzioso ma prezioso Tommaso, riuscirà a ricostruire la sua storia e molti segreti creduti sepolti torneranno prepotentemente a galla comprese antichi riti e culti ormai caduti nel dimenticatoio.
Proprio a causa di essi dovrà vedersela con un nemico potente e pericoloso: l'assessore d'Avalos che risulterà essere un uomo avido e senza scrupoli che nella sua vita ha conosciuto solo il possesso e mai l'amore. 
Quest'uomo è deciso più che mai a fermare le ricerche della ragazza , risulterà essere legato a lei anche se nulla di buono ne deriverà da questa notizia mettendo in pericolo la sua vita e quello delle persone a lei care.
L'autrice riesce a creare uno scenario misterioso ma allo stesso tempo aderente in modo straordinario alla realtà odierna, giocherà con la fantasia creando una Napoli sotterranea decisamente più ampia e viva e riporterà alla luce antiche leggende del luogo.
Un mix che si rivelerà vincente e avvincente, la storia scorre veloce e riesce a tenere il lettore incollato alle pagine fino alla fine.
La trama è originale e ben sviluppata, si nota un profondo lavoro di ricerca e studio della città e della sua storia per dar vita ad un tour davvero speciale attraverso la storia e la magia, passando per le leggende, antichi ricordi e lontane credenze.
I personaggi sono verosimili ed è piacevole vederne le varie sfaccettature.
Un libro che mi ha conquistata ed un'autrice che mi ha veramente colpita molto con il suo saper affascinare il lettore non discostandosi troppo dalla realtà.
Promosso a pieni voti!

Recensione: La ragazza delle meraviglie di Lavinia Petti

Recensione: La ragazza delle meraviglie di Lavinia Petti


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog