Magazine Cultura

Recensione: Offside di Juliana Stone

Creato il 18 novembre 2019 da Roryone @colorelibri
Recensione: Offside di Juliana Stone
Buon lunedì Colors!

Come procedono le vostre letture? Io come sempre vado a rilento, ma oggi vi parlo di uno sport romance uscito qualche giorno fa per la Trsikell Edizioni...


OFFSIDE
Recensione: Offside di Juliana Stonedi Juliana Stone

Prezzo: €  12,00|Ebook: € 4,99 |
Pagine: 282 | Genere:  Sport Romance NA|Editore: Triskell Edizioni| Data di pubblicazione:  13 Novembre

Trama

Quando il fenomeno dell’hockey Billie-Jo Barker torna a casa e decide di giocare nel piccolo torneo locale del venerdì sera, nella cittadina di New Waterford si scatena l’inferno. Non perché venga messo in dubbio il talento di Billie, ma perché è una donna. E, nonostante i tempi moderni, qualcuno dei ragazzi del luogo ha ancora problemi a lasciare che una ragazza entri in uno spazio riservato agli uomini.Sin da subito, Billie si trova al centro di una piccola battaglia dei sessi, dove ognuno sceglie la parte dove stare. Le sue sorelle. I suoi concittadini. I suoi amici. Eppure, l’unica persona di cui le importerebbe l’opinione non sembra granché interessata. Logan Forest, l’uomo che le ha spezzato il cuore quando aveva diciotto anni, lo stesso uomo con cui ora condivide la panchina della squadra di hockey ogni venerdì sera.Billie-Jo Barker ha molto da dimostrare e, sebbene non abbia problemi a segnare sul ghiaccio, si domanda se riuscirà a fare gol anche nel cuore dell’uomo dei suoi sogni.

 


IL MIO PENSIERO SUL LIBRO
Personalmente adoro sia gli sport romance sia l'hochey sul ghiaccio e Offside ha entrambe le cose, quindi appena ho avuto notizia dell'uscita mi sono offerta per leggerlo.Rispetto ai soliti sport romance in Offside è la protagonista femminile la vera grande atleta, una campionessa olimpica di hockey sul ghiaccio, che purtroppo è costretta a ritirarsi per un brutto infortunio... Inizialmente il personaggio di Billie non ha attirato molto le mie simpatie, perché sembra piuttosto egoista e cieca verso la sua famiglia, ma pian piano ho imparato ad apprezzarla molto, soprattutto perché non permette a nessun uomo di metterle i piedi in testa... certo non è immune dalle cattiverie che alcuni uomini ottusi della sua città le riversano addosso, ma è una donna forte, che non permette a nessuno di piegarla e non mostra mai la sua debolezza. Ho davvero apprezzato il modo in cui la Stone ha definito il personaggio di Billie, una ragazza forte, determinata, che è consapevole delle sue capacità e che non si fa piegare dai pettegolezzi e dal maschilismo. Logan invece, il protagonista maschile, non mi ha trasmesso molto e pur essendoci il doppio punto di vista alternato il suo personaggio lo si comprende davvero poco, è come se fosse sempre un'ombra che ruota intorno a Billie.La storia procede piuttosto placidamente, tra Billie e Logan le cose avvengono con calma e il lettore cuoce a fuoco lento insieme a loro, li osserva mentre si studiano, si corteggiano e si prendono le misure fino a quando non si abbandonano alla passione e ai sentimenti.La Stone ha curato molto la storia familiare di Billie, ci mostra come la sua famiglia abbia dovuto affrontare non poche difficoltà e di come sia cambiato il rapporto con la sua gemella Bobby.Come dicevo la storia procede molto lentamente, senza grandi colpi di scena e priva di drammi, tutto accade in modo naturale e anche molto realistico, non mancano naturalmente scene di sesso piuttosto bollenti, ma mai esagerate o invasive, diciamo che la Stone ha ben equilibrato il tutto in modo da non rendere noiosa o banale la storia.Purtroppo pur essendo la storia piuttosto originale e ben costruita manca un po' di pepe, personalmente non sono riuscita a farmi coinvolgere troppo dalla storia dei due protagonisti, che ho trovato a volte un po' scialba e troppo perfetta, avrei preferito qualche piccolo colpo di scena inaspettato e un po' di dramma, giusto per farci sudare un po' il lieto fine. Inoltre avrei preferito venissero approfonditi alcuni elementi come il bullismo subito da Billie da parte di un vecchio "amico"...Offside è si un romance, ma è soprattutto la storia di una donna che riscatta se stessa, che vince contro il maschilismo e gli ottusi e che alla fine trova anche il vero amore... nel complesso il libro della Stone non è male, lo si legge in pochissime ore, è molto romantico e ho trovato molto accurate le descrizioni delle partite di hockey, è una storia dolce e romantica, che senza ansia regala ai cuori più romantici tanti dolcissimo amore da occhi a cuore.Recensione: Offside di Juliana StoneE MEZZO


Recensione: Offside di Juliana Stone


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog