Magazine Libri

Recensione: “PAZZA DI TE” di Daisy Prescott

Creato il 25 febbraio 2020 da Blog

Recensione: “PAZZA DI TE” di Daisy Prescott

Genere: Romanzo RosaEditore:Hope EdizioniSerie: Un amore ad alta quota #2Pagine: 215Prezzo: € 3,99 (E-book)Uscita:7 agosto 2019

Sinossi:

Il mio salvatore non è il Principe Azzurro.Non sono così fortunata.Lui è il mio peggior incubo.La mia avventura di una notte, di due anni fa.E non si ricorda di me.
Quello che succede in vacanza non sempre resta in vacanza. E questo vale soprattutto per una località come Aspen. Mi sono trasferita tra le montagne per svolgere il lavoro dei miei sogni, come veterinaria. Non mi sarei mai aspettata di imbattermi nell’uomo dei miei sogni. Di nuovo.
Non avrei mai pensato di rivederla.La mia Cenerentola non mi aveva lasciato nessuna scarpetta affinché la potessi ritrovare.Non che mi sarebbe servita una calzatura per riconoscerla.Il suo bacio è stato qualcosa che non dimenticherò mai.
Lavoro duro. Gioco duro. Vengo pagato per fare il mio dovere sulle piste, ma ciò che faccio nel mio tempo libero non è sempre... la scelta migliore. È questo il bello di vivere in una città sciistica. Io resto, mentre le donne vanno e vengono.
Pazza di te è una commedia romantica autoconclusiva ambientata ad alta quota.Recensione: “PAZZA DI TE” di Daisy PrescottRecensione: “PAZZA DI TE” di Daisy Prescott

Daisy Prescott esce in Italia con Pazza di te, secondo volume della serie Un amore ad alta quota. Già nel primo volume mi aveva catturata con il suo stile frizzante e la capacità di coinvolgere il lettore.I protagonisti questa volta sono Mara e Jess. Mara è la nuova veterinaria della clinica, mentre Jess fa parte del soccorso sciistico. Il loro primo incontro è piuttosto turbolento: Jess, classico vichingo delle nevi, soccorre Mara, che non riesce a sciare giù per una pista. È paralizzata dalla paura e si siede proprio in mezzo alla pista. Lì si lascia andare ai pensieri, contemplando la bellezza della sua nuova casa, finché non arriva un uomo barbuto in suo aiuto. Jess prova a tranquillizzare Mara e con non poca difficoltà riuscirà a condurla giù per il pendio.Nasce così un interesse reciproco a vedersi e conoscersi, ma presto entrambi si rendono conto che il primo loro incontro in realtà è già avvenuto, e non sulla neve: due anni prima una fortuita coincidenza li ha fatti scontrare e li ha legati indissolubilmente.C’è un MA. Mara non ricorda nulla della folle notte di due anni prima e quasi sicuramente è molto meglio così piuttosto che ricordare un disastroso incontro d’amore. D’altro canto, Jess non le dice nulla, non le dice di averla riconosciuta o di essersi innamorato di quella ragazza selvaggia che le è caduta tra le braccia.Ci sarà un momento durante lo sviluppo della storia in cui entrambi si renderanno conto di voler approfondire il loro rapporto, ma i refusi del loro primo incontro metteranno i bastoni tra le ruote alla loro storia d’amore.Mara e Jess sono due personaggi strepitosi che si adattano alla perfezione alla storia ideata dalla Prescott. Nulla è lasciato al caso, neanche le divertenti e talvolta imbarazzanti conversazioni tra loro. I due protagonisti sono circondati da altri personaggi, ognuno dei quali ben costruito e con un’idea o una passione da trasmettere. Ilarità e passione aleggiano durante tutto il racconto grazie alla penna dell’autrice.È sicuramente un romanzo ben strutturato con una storia all’apparenza semplice, bella e piacevole ma capace di intrattenere il lettore fino alla fine.Consigliato a chi ama le storie d’amore divertenti e passionali.


Recensione: “PAZZA DI TE” di Daisy Prescott

Recensione: “PAZZA DI TE” di Daisy Prescott

Recensione: “PAZZA DI TE” di Daisy Prescott


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog