Magazine Cultura

Recensione: Quando tutto crolla

Creato il 18 luglio 2017 da Miriam Mastrovito @miriammas
Recensione: Quando tutto crolla Titolo: Quando tutto crolla Titolo originale: Rise & Fall Serie: THIRDS #4 Autrice: Charlie Cochet Traduttrice: Valentina Chioma Editore: Triskell Genere: Paranormal / Poliziesco Lunghezza: 263 pagine Formato: pdf, epub, mobi Prezzo: € 5,99 Descrizione:
A seguito di un attacco da parte della Coalizione, il team leader dei THIRDS, Sloane Brodie, rimane seriamente ferito, e Dexter J. Daley giura che Beck Hogan pagherà per ciò che ha fatto. Ma i piani di vendetta di Dex hanno vita breve. Con Ash ancora in congedo per via delle ferite riportate, Sloane in ospedale e la Destructive Delta nel mirino della Coalizione, il tenente Sparks non vuole rischiare. La squadra di Dex viene tolta dal caso e le indagini passate a un altro team leader: Sebastian Hobbs.
Dex si rifiuta di farsi da parte mentre un’altra squadra dà la caccia a Hogan, e così decide di mettere a frutto le sue capacità di detective per trovare Hogan prima della Theta Destructive, costi quel che costi.
Con una lunga e dolorosa convalescenza davanti a sé, l’ultima cosa di cui Sloane ha bisogno è che il suo compagno se ne vada in giro a fare ricerche in città, specialmente se le sue bugie – anche se a fin di bene – iniziano a sfuggirgli di mano. Sloane conosce fin troppo bene il desiderio di vendetta, ma ci sono cose più importanti, come l’uomo che ha giurato di stagli accanto.
Quando Dex si avvierà verso un sentiero oscuro, sarà compito di Sloane mostrargli cosa c’è in gioco e dare finalmente un nome a ciò che ha nel proprio cuore.
La mia recensione:  Quarto volume della serie dedicata ai Thirds, Quando tutto Crolla riprende il filo della narrazione dal punto in cui si era interrotto nel libro precedente. In seguito a un attentato messo in atto dalla Coalizione, Sloane si ritrova gravemente ferito in ospedale. Dex è al suo fianco, prega affinché si riprenda e nel frattempo cova un forte desiderio di vendetta: Hogan deve pagare per quello che ha fatto. Il tenente Sparks, tuttavia, ritiene che la Destructive Delta non sia più la squadra idonea a occuparsi del caso: ormai è nel mirino del nemico, inoltre i suoi componenti non sono al top delle loro possibilità (anche Ash è in fase di convalescenza, avendo riportato diverse ferite). Decide perciò di passare il testimone alla Theta Destructive, capitanata da Hobbs. Come prevedibile, Dex non accoglie di buon grado questa decisione, proprio non riesce a starsene con le mani in mano sapendo che Hogan è a piede libero. Si attiva, infatti, in segreto per rimettere in moto la sua squadra e portare a termine quello che ha cominciato. Sebbene lo scontro sia ancora aperto e si prepari l’azione, rispetto ai capitoli precedenti della serie questo è decisamente meno dinamico. L’attenzione si focalizza soprattutto sui sentimenti e sui cambiamenti che gli ultimi avvenimenti producono nel rapporto fra Dex e Sloane, facendo sì che la trama si sbilanci più a favore della componente romance. Come speso accade, il rischio di perdere la persona amata fornisce la spinta necessaria per rompere indugi e incertezze e consolidare il rapporto. È quello che succede ai due protagonisti, che si preparano così a far evolvere la loro relazione. Quando Sloane viene dimesso dall’ospedale, Dex lo porta a casa con sé per prendersene cura, loro malgrado, si ritrovano dunque a convivere e si rendono conto che l’esperienza è tutt’altro che spiacevole – anche se il fatto che Daley stia nascondendo al compagno i suoi progetti di vendetta nei confronti di Hogan rischia di compromettere l’equilibrio raggiunto. Contemporaneamente assistiamo anche a interessanti evoluzioni nel rapporto fra Ash e Cael e fra Hobbs e Calvin. Sono sostanzialmente le tre storie d’amore a rappresentare i perni di questo romanzo, mentre il resto rimane sullo sfondo. Erotismo e sentimenti occupano quasi l’intera scena, togliendo spazio alla suspense cui ci eravamo abituati. Ad alimentare la tensione e suscitare curiosità non è tanto la sorte che toccherà a Hogan e l’esito del piano segreto che Dex sta mettendo a punto per incastrarlo, quanto quel che succederà alle tre coppie e come, eventualmente, verranno accolte dagli altri Thirds quando verranno definitivamente allo scoperto. Lo stesso Dex, in questa fase, appare meno ironico e divertente del suo solito – le preoccupazioni e l’intensificarsi del suo sentimento d’amore evidentemente fiaccano la sua carica esplosiva. Bisognerà attendere le battute finali per vederlo riacquisire la consueta verve. Essendomi appassionata alla serie e ai suoi personaggi, ho trovato piacevole la lettura, anche se devo ammettere che questo libro mi è parso un po’ sottotono rispetto agli altri. L’ho percepito quasi come un volume di transizione, utile a fare il punto e a rimarcare alcuni passaggi nell’attesa di uno sviluppo che, però, viene rinviato a quello successivo. Di sicuro lo consiglio, in quanto tappa indispensabile per seguire il filo della narrazione d’insieme, ma per ritrovare la Cochet in piena forma, occorrerà attendere il sequel.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines