Magazine Libri

Recensione: “QUELLA MATTINA PRIMA DI MORIRE” di Jo Jakeman

Creato il 25 febbraio 2020 da Blog

Recensione: “QUELLA MATTINA PRIMA DI MORIRE” di Jo Jakeman

Genere: ThrillerEditore: Newton Compton EditoriPagine: 382Prezzo: € 2,99 (E-book)Uscita: 29 agosto 2019

Sinossi:

Un divorzio non è mai una cosa semplice, e quello di Imogen non fa eccezione. Suo marito Phillip è un maniaco del controllo, un violento, ed è determinato a renderle la vita un inferno. Quando Phillip piomba in casa sua senza preavviso, intimandole di andarsene entro un mese, Imogen sente il mondo crollarle sotto i piedi. Se non acconsentirà alla richiesta, rimanendo senza un tetto sopra la testa, Phillip farà di tutto per toglierle l’affido di Alistair, il figlio di sei anni. In un momento di follia, Imogen reagisce d’impulso. Per la prima volta nella sua vita prende il controllo della situazione e compie un’azione che cambierà per sempre il suo destino. Quello che non avrebbe mai immaginato, però, è che sia la prima moglie che l’attuale fidanzata di Phillip sarebbero rimaste coinvolte nel suo piano. Tre donne molto diverse si ritroveranno improvvisamente alleate nel tentativo di vendicarsi dell’uomo che le ha fatte soffrire.Un esordio incredibileFin dove sei disposta a spingerti per ottenere vendetta?«Un esordio ben riuscito, con un ritmo incalzante, tantissimi colpi di scena e un sofisticato black humor.»The Guardian«Un’avvincente storia di vendetta.» Mail on Sunday«Perfetto per chi ha amato Big Little Lies Bustle.com«Colpi di scena e un finale inaspettato rendono questo thriller imperdibile. Jo Jakeman ha giocato una carta vincente per il successo.» Booklist«Un thriller estremamente attuale. Una moderna favola sulla vendetta che fa accelerare i battiti del cuore.» Julia Heaberlin
L’autrice:Jo Jakeman è nata a Cipro, ha vissuto per molti anni a Londra. Vincitrice della prestigiosa competizione letteraria Friday Night Live al Festival di scrittura di York, è stata pubblicata in 10 Paesi con il suo romanzo d’esordio, Quella mattina prima di morire.Recensione: “QUELLA MATTINA PRIMA DI MORIRE” di Jo Jakeman
Recensione: “QUELLA MATTINA PRIMA DI MORIRE” di Jo Jakeman

“La maggior parte delle persone hanno un viso angelico quando dormono, sbattono le sopracciglia sulle guance lisce e trasmettono serenità e purezza, ma non Philip. La sua faccia era scolpita nel granito, e aveva quel suo immancabile senso di disapprovazione inciso tra le sopracciglia. Non sarebbe stato affatto fuori posto tra le gargolle e i folletti di pietra che adornavano la chiesa dove ci eravamo sposati. Erano passati dei mesi dall’ultima volta che avevo osservato quella faccia. Naso importante. Labbra carnose. Mento squadrato. Agli occhi di chi non lo conosceva sembrava un messia, il cavaliere con l’armatura splendente. Ma io avevo visto i suoi occhi quando gli era caduta la maschera e sapevo che il diavolo viveva nella sua anima.”
Philip è la figura centrale dell’incredibile e sconvolgente storia di Jo Jakeman, Quella mattina prima di morire. Definito un grande thriller, questo romanzo è una prigione di menzogne e violenza gratuita in cui Philip regna sovrano.La storia inizia con il funerale di Philip e successivamente ripercorre i momenti che hanno portato alla morte di uno dei protagonisti: Philip, poliziotto encomiabile e uomo tutto d’un pezzo, è tutt’altro che l’eroe del racconto. Lui è l’antagonista per eccellenza, l’uomo in grado di torturare e seviziare sua moglie e, forse, uccidere. Al funerale conosciamo le tre eroine del romanzo: l’ex moglie Ruby, l’attuale moglie e madre del figlio di Philip, Imogen, e l’attuale compagna Naomi. Imogen è la voce narrante degli avvenimenti:
“«Ci sono solo tre persone qui che possono capire quanto sia appagante sapere che Philip Rochester è morto come meritava: Naomi, Ruby e io.»
L’autrice parla attraverso lei e racconta in modo eccelso e ricercato le emozioni, le contraddizioni e le speranze di tre donne intrappolate nella ragnatela di un uomo spietato ed egoista.Imogen va a consegnare i documenti per il divorzio a Philip nella casa dove ora convive con Naomi. Lui non c’è e le due donne hanno un acceso e rivelatore incontro che porterà Philip a reagire eccessivamente e in maniera violenta. I documenti del divorzio sono il filo conduttore delle prime pagine, con Imogen che cerca disperatamente di trovare un accordo vantaggioso per lei e suo figlio e Philip che intavola un gioco spietato contro la donna in modo da sbatterla fuori di casa e appropriarsi del figlio.Tutti i personaggi sono ben costruiti e ognuno gioca un ruolo fondamentale nel racconto. Rancore, vendetta e amore trapelano in ogni pagina e agguantano il lettore intrappolandolo in un mondo di false apparenze. Philip è il marito perfetto e il poliziotto che tutti vorrebbero avere come vicino, tuttavia c’è ben altro sotto. La maschera che porta ormai è caduta e non ha più motivo di nascondere i suoi comportamenti aggressivi con le donne. Le donne devono pagare perché è colpa loro. Ma loro non sono d’accordo. E finalmente reagiranno. Imogen darà il via al peggior incubo di Philip e troverà nelle altre due donne supporto e complicità. Questo strano rapporto nato tra loro darà del filo da torcere a Philip e lo condurrà in modo imprevedibile alla sua morte.Se volete però scoprire COME è morto il nostro antagonista, dovete per forza dare una possibilità alla Jakeman e farvi ammaliare dalla scrittura e dalle vicende che racconta nel suo nuovo romanzo.
Recensione: “QUELLA MATTINA PRIMA DI MORIRE” di Jo Jakeman
Recensione: “QUELLA MATTINA PRIMA DI MORIRE” di Jo Jakeman

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog