Magazine Cultura

Recensione: Regalami una stella

Creato il 28 dicembre 2017 da Annalisaemme @annalisaemme


Recensione: Regalami una stella
Regalami una stella
di Katie Khan
Editore: Newton Compton Editori
Prezzo Cartaceo: € 10,00
Pagine: 352
Titolo Originale: Hold Back the Stars
«Niente al mondo potrà dividerli.» 

Allontanatisi dalla loro astronave e ormai fluttuanti nello spazio, Carys e Max si rendono conto che non riusciranno più a raggiungerla. Con sé non hanno niente che possa salvarli. Hanno solo novanta minuti d’aria a disposizione. Carys e Max non avrebbero mai dovuto innamorarsi. Le regole del mondo da cui provengono non lo permettono. Eppure, quando ha incontrato Carys, Max ha sovvertito quelle regole. Pur sapendo che sarebbe stato impossibile rimanere insieme per tanto tempo. Che amarsi realmente non sarebbe stato loro concesso. Ora, alla deriva e senza più niente che li trattenga se non il reciproco contatto, non possono fare altro che ricordare. E allora, mentre i minuti scorrono inesorabili, nei loro pensieri rivive ogni istante della loro indimenticabile storia d’amore… 


Recensione: Regalami una stellaUna premessa: quando ho iniziato questo libro non avevo delle aspettative molto alte, ma di certo non mi aspettavo un romanzo straordinario, geniale nella sua semplicità, ma soprattutto non mi aspettavo loro: due protagonisti davvero indimenticabili. Carys e Max resteranno nel mio cuore insieme a tutti quei meravigliosi protagonisti delle storie che mi hanno fatta sognare. Come al solito, quando un romanzo mi è piaciuto, tendo a fare confusione, quindi andiamo con ordine, cercando di non rilevare troppo della storia. Ambientato in un futuro non meglio identificato, quando una guerra nucleare tra Stati Uniti e Medio Oriente ha decimato la popolazione mondiale e l'Europa si è trasformata in una terra di nessuno, una nuova realtà chiamata Europia. Le regole per impedire nuove guerre e per sopravvivere sono rigidissime e tra le tanti c'è l'impossibilità a mettere radici, ogni tre anni ci si sposta in una sorta di "rotazione", come viene chiamata. Proprio durante uno di questi spostamenti i due protagonisti si incontrano e si innamorano in una realtà in cui innamorarsi prima dei 35 anni è vietato. Ma i due innamorati, per stare insieme, sfidano la società e le sue regole, per questo vengono inviati nello spazio.
Ma il bello di questo romanzo sta sicuramente nel modo in cui questa storia viene narrata. Il romanzo inizia dalla fine: a causa di un incidente ai due rimangono 90 minuti di ossigeno prima di dirsi addio per sempre. Ogni capitolo è preceduto da un ricordo, ed è attraverso questi ricordi che noi conosciamo la loro storia, il loro amore, il loro passato. Ne viene fuori un ritmo davvero incalzante, in cui i minuti d'aria ancora a disposizione ti ticchettano nella testa, facendoti provare un desiderio incredibile di fare qualcosa. E poi il colpo di genio: i tre finali. Esattamente, il lettore può scegliere tra tre finali differenti, quello che meno gli strazia il cuore, oserei dire. Un libro in cui si piange, miei cari lettori, ma prendete i fazzoletti e mettetevi comodi, perché questa volta ne vale la pena.
Kathie Khan, io mi segno il tuo nome, perché se questo è il tuo romanzo d'esordio, non potrò fare a meno che seguirti.

«Un esordio davvero geniale.»
Sunday Express
«Tenero, profondo, inquietante.»

Press Association
«Il nuovo Un giorno
Stylist Magazine
«Preparatevi a piangere.»
Heat
«Favoloso, brillante, straziante… Una storia d’amore da ricordare.»
Debbie Howells
«Ti cattura fin dalla prima pagina. È una rara combinazione di azione eccitante, profondità emotiva e idee intelligenti. Una storia d’amore unica, come non ne ho mai lette in questi anni. Avrà un gran successo.» 
Rowan Coleman
Durata totale della lettura: Quattro giorni
Bevanda consigliata: Té alla vaniglia
Formato consigliato: Ebook
Età di lettura consigliata: Dai 13 anni
Sito dell'autrice: https://katiekhan.com/
Recensione: Regalami una stella



      "Riferisci che l'amore può distruggerti. Ma può anche salvarti. "


Recensione: Regalami una stella
                     

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine