Magazine Bellezza

Recensione Siero Booster Lepo

Creato il 22 dicembre 2017 da Debyvany91

Eccomi qui oggi per parlarvi di un prodotto molto interessante: il Siero Booster Lepo.

Ho avuto modo di testare questo prodotto nell'ultimo periodo e la sua funzione mi è piaciuta molto. Ultimamente sono molto di moda i prodotti viso multifunzione e questo è veramente interessante.

Il Siero Booster Lepo è certificato ICEA e VeganOk. Contiene estratti di Riso ed Avocado, in un mix di olietti di origine vegetale rilavorati per risultare leggerissimi sulla pelle.

Recensione Siero Booster Lepo

La cosa che più mi è piaciuta di questo prodotto è la sua versatilità. Si può usare infatti in molti modi diversi: come vero e proprio siero, da applicare prima della crema, come aggiunta alla crema per potenziarla, ma anche come base illuminante per il fondotinta sulle pelli normali o secche. Anche se è fondamentalmente un olio, la sua texture è iperleggera e assolutamente impalpabile. Questo perché è quasi tutto composto da olietti rilavorati, che non ungono la pelle, ma al contrario la levigano e perfezionano. La texture è quasi siliconica anche se ovviamente non ci sono siliconi nella formula.

Di questo siero adoro specialmente l'impiego nel make-up. Trovo sia ottimo prima del fondotinta o mischiato ad esso per illuminare la pelle. In questa stagione aiuta anche a prevenire la secchezza e risulta ottimo nei giorni più freddi.

La presenza di olio di Avocado non si percepisce, tant'è che non è un prodotto untuoso. L'olio di Avocado generalmente è molto ricco e nutriente, ma qui ce n'è pochissimo e quindi non unge la pelle.

Tirando le somme questo prodotto mi è piaciuto e lo consiglio. È molto utile per illuminare e levigare, non è però molto nutriente e quindi nella mia skin-care da solo non potrebbe sussistere.

Per acquistare il prodotto, eccovi il sito di Lepo: http://www.lepo.it

Io spero che questo articolo vi sia utile e vi mando un grande bacio!

Deborah


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :