Magazine Serie TV

Recensione | Sons of Anarchy 7×09 “What a Piece of Work Is Man”

Creato il 06 novembre 2014 da Parolepelate

Buongiorno Samcro, eccoci di nuovo con il nostro appuntamento settimanale con le recensioni di Sons of Anarchy. Sono un po’ triste perché mi rendo conto che ci stiamo avviando davvero al gran finale adesso e non so se sono pronta ad abbandonare la serie tv che in assoluto, nel bene e nel male, mi ha fatto provare tante emozioni. Il pensiero di non poter tornare più a Charming mi divora e vedere come le cose stiano precipitando proprio adesso, dopo aver cercato così passionalmente e disperatamente il lieto fine, mi distrugge. Anche questa volta avrei mille insulti da rivolgere a qualche componente del Club, soprattutto al nostro Presidente, ma mi sto facendo prendere un po’ dalla nostalgia; dopotutto siamo alla nona puntata e manca davvero pochissimo. Sarà vero quello che (scherzosamente?) Sutter diceva all’inizio? Moriranno tutti? Se davvero stiamo seguendo una sorta di scia dell’Amleto probabilmente si, ma ciò non significa che faccia meno male.

La prima importante vittima di questa ultima stagione ha ora un volto e un nome: Bobby Munson, il caro vecchio Elvis. Mi piace ricordarlo con quei vestiti un po’ troppo stretti per lui, con quel pancione sempre in bella vista, con la sua risata contagiosa e il sorriso e la buona parola che aveva per tutti. Mi piace pensare a lui quando teneva la contabilità sul set porno e quando andava in tour accompagnato da Gavetta, o quando si esibiva alla festa di paese di Charming per i bambini che volevano vestirsi e cantare come lui. Io ve l’ho detto, oggi ho la vena malinconica. Tra l’altro di norma Kurt Sutter, quando ci deve servire la morte di un personaggio così importante, ci fa sempre soffrire lentamente… Ci fa guardare la scena per farci provare orrore, disgusto. Stavolta non è stato così: stavolta è stato brutale certo, ma improvviso. Così improvviso che ho faticato a realizzare la cosa. Con Opie ero preparata… E’ stato come dirci: “ehy ora lo faccio picchiare per bene, guardalo morire piano piano.” Con Tara è stato altrettanto straziante: la consapevolezza di aver QUASI vinto stroncata dalla furia di una pazza. Con Bobby invece sembrava quasi un epilogo inevitabile… Torturato per qualche giorno, i Samcro, ma soprattutto Jackson, credevano davvero che una personalità come Marks avrebbe lasciato correre un tradimento come se nulla fosse? Eppure era pulito… Eppure Chibs lo aveva controllato. La pistola era nascosta proprio sulla vittima. Bobby sapeva che stava per morire. Lui lo sapeva. Nonostante questo non ha tradito il Club, non ha dato loro nulla. Un fratello fino alla fine…

Pur essendo molto dispiaciuta per lui, uno dei personaggi migliori di SOA, un pilastro di questa serie tv, non posso far a meno di pensare a quanto però Jax si sia andato a cercare tutto questo; alla nona puntata sono arrivata a chiedermi come mai ancora nessuno ci avesse rimesso le penne perché era davvero, ma davvero assurdo. Nello scorso episodio, durante la chiacchierata con lo Scozzese, Jackson dice: “come ho fatto a non prevedere tutto questo?” Esattamente… Sta qui il punto. Ricordate il finale della terza stagione? Fu un finale epico, tutto grazie alla furbizia e all’intelligenza di questo ragazzo che, a differenza di Clay che era tutto pistole e sangue, si differenziava nello show e lo elevava. Di quel ragazzo, io devo sul serio rassegnarmi, non c’è più traccia. Mi sembra quasi come se in SOA manchi una parte, come se adesso questo telefilm fosse a metà. Iniziamo a perdere pedine… Iniziamo a perdere i fratelli… Le lacrime di Chibs, ma soprattutto quelle di Happy, lo dimostrano. Cosa dobbiamo aspettarci adesso? Un membro del Club morto ad ogni puntata fino alla fine? Tutto per una stupida furia cieca che Jax ormai non riesce a controllare? Mi sono chiesta… Adesso hai capito a che punto sei? Adesso ti rendi conto? Quando Bobby è morto fra le sue braccia speravo che il Presidente tornasse un minimo in se stesso: mi sbagliavo. Incastra Marks, lo fa arrestare, e quando la Polizia va a prenderlo per portarlo in carcere lui sta lì sulla moto a fissarlo per tutto il tempo. Non riesco nemmeno ad insultarlo come si deve, però veramente… Lanciargli una sfida simile? Quando la smetterà? Quando vedrà il corpo morto di Abel o di Thomas? Io non ho più commenti.

Bobby viene seppellito (Senza bara e senza funerale?! GROSSO “MAH”.) vicino alla famosa “baita” che ogni tanto compare e Gemma piange le sue consuete lacrime di coccodrillo chiedendo scusa, dicendo che le dispiace; vi rendete conto che SERIAMENTE tutto questo sta accadendo SOLO perché lei ha detto di aver visto un cinese random uscire da casa di Tara la notte in cui lei e il vecchio Sceriffo sono stati uccisi? Ditemi ciò che volete, ma io ancora non riesco a capacitarmi di ciò. Comunque a questo punto il dramma del piccolo Abel continua… Non solo questo bambino è stato traumatizzato a vita dopo aver sentito la confessione involontaria della nonna, non solo ha iniziato a prendere a sprangate in faccia bambini a caso con il cestino di metallo del pranzo, ora non può nemmeno andare a scuola perché Jackson vuole che lui e Thomas stiano alla baita. Per cosa? Per vedere un altro cadavere? Per aspettare un padre che comunque non passa per l’ennesima volta la giornata con loro? Thomas forse a questo punto è l’unico che può essere salvato. Io credo di aver capito perché Jax si comporta in questo modo, la motivazione può essere solo una: è un vampiro e ha spento l’interruttore delle emozioni. Non c’è altra spiegazione ragazzi! Non piange nemmeno per la morte di Bobby… Quando vedremo il Presidente esplodere finalmente? Sto aspettando CON ANSIA quel momento.

La morte di Bobby Elvis si può definire il tema centrale di questo nono episodio, ma non dimentichiamo alcuni importantissimi scenari accaduti durante le puntata. Procediamo con ordine:

- a Rat gli è andato di volta il cervello, era sempre quello dolce e gentile e adesso si mette a fare il cretino con quella povera ragazza. Io ero allibita;

- il culo di Juice. Oh cristo abbiamo visto il culo di Juice e NON mi è piaciuto per niente bleah;

- Gemma e la Jarry si sono menate, ma nonostante io abbia sempre provato un certo fascino quando la Old Lady faceva la dura con qualcuno, stavolta non ho potuto far a meno di tifare per lo Sceriffo. E’ una tosta!

- e, sempre parlando della Jarry, vogliamo citare la scena MERAVIGLIOSA di sesso sulla macchina della polizia? Cioè io adoro letteralmente questo nuovo personaggio: è una persona buona, con il senso della giustizia e un pizzico di ribellione e che fa girare la testa al nostro Chibs. Sono stati fantastici insieme;

- !!! e per finire… Siete pronti alle battute finali? Perché in questa puntata è accaduto qualcosa di IMPORTANTISSIMO: lo Sceriffo ha scoperto che il cinese riconosciuto da Juice e Gemma la notte dell’omicidio di Tara NON poteva trovarsi a Charming perché era a Las Vegas… Quindi… BUGIA. MENZOGNA. CI SIAMO. Ho apprezzato TANTISSIMO la decisione di tener questo dettaglio nascosto, sono sicura che Unser e la Jarry faranno finalmente giustizia;

Kurt Sutter sul suo profilo twitter ha scritto che questo nono episodio è “l’inizio della fine” ed io spero ci faccia assistere sul serio a qualcosa di spettacolare. Vi lascio con questa immagine che a me ha fatto troppo ridere. HAHAH Commentate qui sotto se vi va e appuntamento alla settimana prossima con il decimo episodio di SOA. <3"><3"><3"><3

She tastes like hope.

Recensione | Sons of Anarchy 7×09 “What a Piece of Work Is Man”

Ringraziamo: Diario di una fangirl. | TelefilmSeries.Com | Charlie Hunnam Italia | Telefilm. ϟ


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :