Magazine Fantasy

Recensione: SOTTO LA PELLE

Da Eilanmoon @EilanMoon

Recensione: SOTTO LA PELLETitolo: SOTTO LA PELLE
Autore: PAULINA B. LAWRENCE
Editore: SELFPUBLISHING
Pagine: 29
Prezzo E-Book: € 0,99
Genere: ROMANCE CONTEMPORANEO
Serie: RACCONTO STAND-ALONE,
AMORI DI CARNE, AMORI DI KARMA #1

[...] Così si erano conosciuti Giorgio e Chiara. Poi non si erano più separati. Non ci erano proprio riusciti. Quei due erano come calamita e metallo. [...]
Giorgio e Chiara trascorrono le vacanze di Natale insieme in un paesino tra le montagne da quando avevano sei anni. Nati lo stesso giorno dello stesso anno, sono legati da un'amicizia speciale che cercano di mantenere segreta. A nove anni decidono che da grandi si sposeranno, ma l'arrivo dell'adolescenza, e la scoperta di nuove sensazioni, frapporrà alcuni ostacoli al progetto....

Ambientato tra il 1979 e il 1990, questo romanzo breve (il primo della serie 'Amori di carne, amori di karma'), romantico e sottilmente ironico, ci riporta in un decennio - diventato leggenda per i modi di fare, di dire e di vestirsi dei giovani - in cui si era, forse, un po' più innocenti di oggi.


Una moderna favola ricca di veri sentimenti e dolcezza!

Questa breve lettura è di una intensità sconvolgente, conquista il lettore per la dolcezza e la purezza con cui l'autrice parla di amore in una forma pulita e limpida. In poche pagine si dipinge un mondo di sentimenti coinvolgenti, di piccoli fatti in cui chiunque sia cresciuto, o passato, per gli anni '80 si saprà riconoscere con una facilità disarmante. Quasi in un inno a quegli anni in cui tutto, dalla comunicazione all'amore, sembrava più equilibrato e ricco di quanto possa sembrare ora l'autrice accompagna il lettore per mano nella vita di due bambini che si trasformano in adolescenti. Un racconto che si legge d'un fiato e che si svolge soprattutto durante il periodo delle feste, una storia romantica nel senso più puro del termine, che riconferma come i sentimenti dei bambini e il primo amore siano forse più forti e più intensi, privi dei pregiudizi e dei freni che spesse volte caratterizzano la crescita. Il racconto è narrato col cuore con linguaggio quasi poetici, incisivo e che travolge il lettore riportandolo all'epoca in cui era bambino e poi adolescente. Ci si innamora follemente dei due protagonisti presentati dell'autrice, descritti caratterialmente in modo impeccabile, stupisce come sia evidente l'evoluzione e la loro crescita facendoli risultare vividi e reali. Un racconto bello e puro che tocca corde profonde, che parla direttamente al cuore di due anime affini che si riconoscono oltre l'età in un turbine di emozioni e, forse, anche di un po' di nostalgia per chiunque sia cresciuto in quegli anni!

Recensione: SOTTO LA PELLE
= CAPOLAVORO

Recensione: SOTTO LA PELLE

Recensione: SOTTO LA PELLE



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine