Magazine Cultura

Recensione: The coaching hours di Sara Ney

Creato il 01 agosto 2019 da Roryone @colorelibri
Recensione: The coaching hours di Sara Ney
Buongiorno Colors!!

Nei giorni scorsi eè uscito un nuovo libro di Sara Ney, autrice che ho scoperto un anno fa e che adoro... Dopo aver letto i primi tre volumi della serie How to Date a Douchebag ero piuttosto curiosa riguardo al personaggio di Elliot e questo libro mi ha dato grandi soddisfazioni in merito!

The studying hours - The failing hours - The learning hours
THE COACHING HOURS
Recensione: The coaching hours di Sara Neydi Sara Ney

Prezzo: € 16,90 |Ebook: € 4,99 |
Pagine: 350 | Genere: Sport Romance NA |Editore: Hope Ediioni| Data di pubblicazione:  27 Luglio

Trama

Non ci sono stronzi in questa storia. Be’, ci sono, ma non è di loro che parla la mia storia. La storia riguarda me, la figlia dell’allenatore. Quando mi sono trasferita nell’Iowa per stare con mio padre, l’allenatore tutto d’un pezzo della squadra di wrestling dell’Università, pensavo che sarebbe stato come bere un bicchier d’acqua: ero convinta che vivere con mio padre sarebbe stata solo una cosa temporanea e che si sarebbe assicurato che quegli stronzi dei suoi lottatori mi lasciassero in pace. Sbagliato su tutta la linea. I pezzi di merda escono sempre allo scoperto quando la posta è alta. Hanno fatto una scommessa e la posta in gioco sono io. Dopo una serata umiliante, e troppo alcol, incontro l’ultimo bravo ragazzo del campus. E quando lui accetta di affittarmi la camera libera in casa sua, non ci penso due volte. È ora che il bravo ragazzo trionfi. Le chiacchierate notturne e le confidenze si trasformano in contatti prolungati, che poi diventano qualcosa di più. E l’ultimo bravo ragazzo ha la possibilità di causare più danni di qualsiasi altro stronzo.

 


IL MIO PENSIERO SUL LIBRO

Sara Ney è ufficialmente una delle mie autrici preferite, certo non avevo bisogno di altre conferme, ma ogni suo libro è una nuoca scoperta e riesce sempre non solo a sorprendermi ma anche ad emozionarmi tantissimo!The coaching hours non è proprio uno Sport Romance, anche se fa parte della serie i cui protagonisti sono dei bellissimi giocatori di wrestling, tutti tranne Elliot... adorabile, dolce, sexy e tenero Elliot...Adoro le storie di coinquilini che finiscono per innamorarsi piano piano, adoro quando le cose accadono gradualmente e si instaura una certa chimica tra i due e The coaching hours rispecchia in pieno ognuna di queste cose: Elliot e Anabelle si incontrano per caso, la prima volta che parlano non si presentano nemmeno, la seconda volta che si imbattono l'un l'altro le cose per Anabelle sembrano andare sempre peggio, ma alla fine si avvicinano, diventano amici, condividono la casa e iniziano a conoscersi e a scoprire gli interessi comuni.Pagina dopo pagina il lettore osserva Elliot e Anabelle innamorarsi piano piano, si innamora insieme a loro e con incredibile pazienza attende il momento in cui si lasceranno andare alle emozioni e nell'attesa ci regalano gioie meditando vendetta su quell'idiota di Rex e il sul suo amico Eric, che personalmente ho iniziato a odiare in The learning hours.The coaching hours eè una storia molto dolce, con due protagonisti particolari e ben caratterizzati, di cui ci si innamora a prima vista, una storia fatta di lealtà, fiducia, amore e rispetto reciproco, in cui verso la fine non mancano bollenti ed eccitanti scene di sesso, ma anche tanto incredibile e dolce romanticismo. Elliot in fondo non è un badboy, ha un animo puro, un cuore buone e grande e in questo libro mostra tutta la sua bellezza al lettore.Verso la fine avremo un piccolo dramma, nulla di preoccupante, ma con una scena straziante che farà a piccoli pezzi il vostro cuore...Ancora una volta Sara Ney ci regala una bellissima lettura, ancora una volta dimostra la sua bravura nel raccontare le varie fasi dell'innamoramento, facendo rivivere al lettore il periodo delle prime grandi cotte e lo fa con dolcezza, con uno stile limpido, scorrevole, un linguaggio moderno e mai volgare, senza esagerare per quanto riguarda il sesso, che è sempre delicato, ma anche molto passionale.The coaching hours si legge in pochissime ore nonostante le sue 350 pagine, una volta iniziato non riuscirete a star lontani da Elliot e Anabelle e vivrete con loro ogni istante della loro bellissima storia d'amore, gioendo e soffrendo con loro, amandoli alla follia fino alla fine e sarà davvero difficile dover dir loro addio una volta arrivati all'ultima pagina.


Recensione: The coaching hours di Sara Ney

Recensione: The coaching hours di Sara Ney


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog