Magazine Cultura

Recensione : Travolti da un insolito delitto -Corrado Pelagotti

Creato il 08 aprile 2020 da Roryone @colorelibri

TRAVOLTI DA UN INSOLITO DELITTO
Recensione : Travolti da un insolito delitto -Corrado Pelagottidi Corrado Pelagotti
Prezzo: €14 ,00 |Ebook: € 4,99 |Pagine: 256 | Genere: Giallo |Editore:TimeCrime| Data di pubblicazione: 5 Marzo 2020
Trama

Che fine ha fatto Fabio Mentone?

Nella Milano del business e della produttività a qualunque costo, la scomparsa di un dirigente porta un’ombra di incertezza nella quotidianità della sede italiana di una importante multinazionale.
Umberto De Santis è un responsabile marketing ed è sulla lista nera del grande capo, l’arrogante ingegnere Caio Massimo Siniscalchi detto ‘Il Tartarugo’, un tagliatore di teste dal lauto stipendio e premi a cinque zeri: più licenzia, più guadagna. Incuriosito dalle assenze del suo collega Mentone e sospettoso per natura, Umberto comincia una sua personale indagine mentre ogni giorno deve vedersela con colleghi invidiosi, segretarie provocanti e disinibite, e Valentina, un’impiegata che sembra ‘la donna da sposare’. Insomma, una vera lotta quotidiana. A rovinargli ancor di più la vita c’è l’arrivo della sorella, lavativa, opportunista e disarmante: gli si piazza in casa e non si schioda più. In questo trambusto che è la sua routine, il nostro detective impiegato scoprirà una verità tanto inattesa quanto sorprendente e per la prima volta sarà protagonista del destino degli altri. Un destino che nasconde uno spietato assassino.
Travolti da un insolito delitto è una storia nera e al tempo stesso ironica, un ritratto satirico e schietto di un mondo popolato da individui autentici e umani ma anche avari e disillusi.

 


IL MIO PENSIERO SUL LIBRO

Vi dico la verità, sono stata attratta da questo libro perchè il titolo mi ha ricordato una commedia degli anni '70, che adoro,  diretta dalla grande regista Lina Wertmuller.
La trama del libro non ha niente a che vedere con il film, ma vi assicuro che è molto originale e divertente.
Fabio Mentone sparisce nel nulla, lasciando una moglie e un bambino piccolo.
I suoi colleghi spettegolano su un rapporto clandestino che Mentone sta portando avanti da qualche tempo, ipotizzando una fuga con la muova amante.
Umberto De Santis  invece non ci vede chiaro e inizia quasi per gioco una sua personale indagine che lo porterà a scoprire un inquietante verità.
Umberto De Santis è un responsabile Marketing, uno dei pochi che riesce a tenere testa al sadico e freddo Caio Massimo Siniscalchi, ovvero il suo capo.
E' un uomo piacente, che viene attratto da donne provocanti e sexy, spesso già sposate, e forse è per questo che non riesce ad avere relazioni semplici e stabili.
Vive con una pigra e grassa sorella, che gli bivacca sul divano semi nuda, facendogli spendere un patrimonio in riscaldamento.
Ma è anche una persona curiosa, amante dei film, degli intrecci misteriosi, e sogna di scrivere un copione per poterne essere il regista.
E' un personaggio ben descritto e caratterizzato, sia psicologicamente che caratterialmente, che riesce a conquistarsi sin da subito la simpatia del lettore.
La lettura è scorrevole, godibile e ritmata, lo stile netto e ironico.
Buon uso dello show don't tell con dialoghi verosimili che danno profondità alla trama e tridimensionalità ai personaggi.
Bella l'ambientazione, ben descritta e caratterizzata riesce ad essere visibile, proprio come se si leggesse un copione di un film.
Finale con colpo di scena che lascia sorpreso il lettore.
Un noir che ho letteralmente divorato in un giorno, e che mi ha fatto passare una piacevolissima giornata in sua compagnia.
Fresco, ironico e intrigante, tocca anche dei temi a volte sottovalutati, come il mobbing per esempio.
Da leggere in qualsiasi stagione, sgranocchiando arachidi e sorseggiando una bella birra rossa.
Consigliatissimo a tutti gli amanti del genere e a chi ha voglia di leggere un  bel libro.
Recensione : Travolti da un insolito delitto -Corrado Pelagotti

Recensione : Travolti da un insolito delitto -Corrado Pelagotti



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog