Magazine Cultura

Recensione: Una pesca miracolosa di Kate Canterbary

Creato il 11 febbraio 2019 da Roryone @colorelibri
Recensione: Una pesca miracolosa di Kate CanterbaryBuon Lunedì Colors,

iniziamo la settimana con la recensione di un genere per me insolito e che nonostante tutto mi ha piacevolmente sorpresa :)


UNA PESCA MIRACOLOSA
Recensione: Una pesca miracolosa di Kate Canterbarydi Kate Canterbary

Prezzo: € --- |Ebook: € 3,99 |
Pagine: 182  | Genere: Romance MM |Editore: Hope Edizioni| Data di pubblicazione:  7 Febbraio

Trama


“Concediti una vacanza”, mi avevano detto. “Allontanati dalla Silicon Valley, assetata di potere e che ti pugnala alle spalle. Ricarica le batterie. Rilassati e, poi, torna più forte di prima”. Invece, mi sono perso in mare e mi sono innamorato di un pescatore di aragoste asociale. C’è soltanto un piccolo problema: Owen Bartlett non sa chi sono davvero. ~~ Non mi piacciono le persone. Evito le conversazioni, cerco di non socializzare e caccio i miei partner dal letto prima che sorga il sole. Niente legami, niente promesse, niente problemi. Almeno fino a quando la barca di Cole McClish non va alla deriva a Talbott’s Cove e io infrango tutte le mie regole per quel sexy marinaio. Non conosco la storia di Cole né da che cosa stia fuggendo, ma una cosa è certa: non gli permetterò di fuggire da me.

 

IL MIO PENSIERO SUL LIBRO
Non avevo mai letto un MM, perché in qualche modo mi riusciva difficile credere di poter empatizzare con due protagonisti maschili, ma poiché sono del parere che non bisogna mai escludere nulla a priori alla fine per curiosità ho deciso di provare questo nuovo genere e con il senno di poi ammetto di non esser per nulla delusa!
Già la trama da sola ha catturato la mia attenzione, per nulla banale, diversa e con due protagonisti incredibilmente diversi, ben caratterizzati soprattutto a livello psicologico e caratteriale, due fattori che permettono al lettore di capirli a fondo, di conoscerli meglio e in qualche modo entrare in sintonia con loro, comprendendone la storia e anche alcune scelte.
Tra Cole e Owen non è tutto e subito, entrambi si sentono attratti l'uno dall'altro, ma mantengono le distanze, non fanno trapelare nulla e iniziano una bellissima danza del corteggiamento che affascina il lettore, lo diverte, lo fa sognare e gli fa fare il tifo per loro, quasi a voler dar loro una spintarella in modo da aprire velocemente gli occhi.
Sono rimasta affascinata da Cole e Owen, così semplici, così veri e reali da far pensare che siano davvero da qualche parte su un'isola del Maine a vivere la loro storia, una storia semplice, lineare, che si dipana piano piano, perché Owen e Cole devono prima studiarsi, imparare a conoscersi per poter poi prendere il volo e lasciarsi andare ai sentimenti, perché i loro cuori sono fragili e sensibili e non vogliono farsi male.
Cole è un vero genio informatico, ma qualcosa si è rotto e ha finalmente avuto la spinta giusta per iniziare a ritrovare se stesso, per riappropriarsi di quella passione che lo ha spinto fin da giovanissimo a creare il suo regno diventando un vero e proprio re di internet.. Owen sembra un orso, un eremita che sta bene solo con se stesso, ma piano piano mostra il suo animo romantico, il suo incredibile bisogno di innamorarsi ed essere amato: sono Owen e Cole il cuore pulsante di tutto il libro, che lo rendono diverso e incredibilmente romantico.
Naturalmente non mancano le scene di sesso, ma sono poche, mai esagerate e danno alla lettura il giusto brio, quel contrasto perfetto con la parte romantica che rende la lettura ancora più piacevole ed avvincente.
Tutto in Una pesca meravigliosa riesce a conquistare il lettore, anche la stessa ambientazione, infatti la Canterbary ci porta in un paesino sulle coste del Maine dove tutti si conoscono, sono un po' una grande famiglia, persone di cuore, socievoli e che non giudicano...
Una pesca miracolosa è stato per me una vera e propria scoperta, mi ha regalato piacevoli ore di lettura in compagnia di due uomini particolari, di una dolcezza infinita e che sono anni luce lontani dai classici uomini alpha, dai badboy e la loro storia non è caratterizzata da tragedie, litigi, delusioni e drammi inaspettati, anzi è una storia normalissima, divertente e dolcissima, in cui i due protagonisti si divertono a stuzzicarsi con battutine e prese in giro e facendo sorridere sempre il lettore!
Una pesca miracolosa fa parte di una serie di libri tutti auto-conclusivi e fossi in voi una possibilità a Owen e Cole la darei... sono sicura che li adorerete!
Recensione: Una pesca miracolosa di Kate Canterbary
Recensione: Una pesca miracolosa di Kate Canterbary

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog