Magazine Libri

Recensione: “VESPERTINE” di Leta Blake & Indra Vaughn

Creato il 13 agosto 2018 da Blog

Recensione: “VESPERTINE” di Leta Blake & Indra Vaughn


Genere: M/M, Contemporaneo Editore: Triskell EdizioniPagine: 394Prezzo: € 6,99 (E-book), Uscita: 27 Luglio 2018Traduttore:Barbara Belleri
   Acquistalo qui

Sinossi:

Possono un prete e una rockstar rispondere alla chiamata dell'amore?Diciassette anni fa, l’amicizia tra Jasper Hendricks e Nicholas Blumfeld si è trasformata in una relazione d'amore segreta. Hanno trascorso mesi idilliaci finché la chiamata di Jasper al sacerdozio è diventata impossibile da ignorare. Sconvolto, Nicky ha seguito la sua strada verso la celebrità nel mondo del rock, ma non ha mai smesso di guardarsi indietro. Oggi Jasper è un prete dichiaratamente gay e lavora duramente per aiutare i giovani vulnerabili della comunità LGBTQ. È determinato a portare cambiamenti nella Chiesa e nel mondo. Rispettato, ammirato e a proprio agio con la sua identità, Jasper ha a lungo ignorato la solitudine. Nicky, noto come Nico Blue, chitarrista e cantautore della band Vespertine, ha conquistato i cuori di milioni di ammiratori. Lui e la band hanno girato il mondo, incendiando i fan con la loro musica. Stordito dalle droghe e alimentato dalla rabbia, Nicky si sente completamente solo. Quando i componenti della band sono costretti a disintossicarsi, torna a casa, dove tutto è iniziato. Le carriere di Jasper e Nicky hanno dominato le loro vite sin da quando si sono separati da adolescenti. Quando si rivedono, devono scegliere tra i fantasmi persistenti del passato o la promessa di un nuovo futuro.
Recensione: “VESPERTINE” di Leta Blake & Indra VaughnRecensione: “VESPERTINE” di Leta Blake & Indra VaughnDue adolescenti uniti da un amore intenso, segreto e unico diventati, poi, una rock star famosa, imprudente e scapestrata, e un prete cattolico. Questa è la storia di Nicky, membro del gruppo Vespertine, e Jasper, conosciuto come Padre Hendricks dalla comunità e come Jazz da Nicky. Non voglio fare alcuno spoiler perché in questo libro tutto è collegato, tutto ha un suo significato, quindi resterò sul vago. Quando Jasper ha la chiamata dal Signore, Nicky ne rimane profondamente deluso e sconvolto, così tanto da prendere decisioni avventate, trasferirsi a Los Angeles e dar vita a Nico Blue, iniziando così a vivere la sua vita tra concerti, droghe, sesso e depressione. Quando lui e gli altri componenti della band vengono obbligati a disintossicarsi, Nicky torna a casa, lì dove tutto è iniziato, lì dove i ricordi, meravigliosi, lo affliggono.È inevitabile per Nicky andare in cerca di padre Hendricks, il suo vecchio e unico amore, l’uomo che, dopo così tanti anni, non è ancora riuscito a dimenticare. È inevitabile per lui buttar fuori tutto il suo dolore, causato dall’unica persona di cui si sia mai realmente fidato, che abbia mai amato e che gli ha spezzato il cuore e l’anima, condizionando la sua vita, e la sua musica.
“Attraverso il divisorio, vide Jazz abbassare la testa. ‹‹Non c’è limite alla grazia di Dio, Nicky.››
La voce gli fece male per un piccolo sorriso amaro. ‹‹Jazz.››Una risata fioca, tanto debole che Nicky pensò di essersela solo immaginata, passò tra loro. ‹‹Devi perdonarmi.››‹‹Per aver ammesso chi sono? Oh, cazzo, direi che non mi pare poi così importante, visto il nostro passato.››‹‹Mi dispiace constatare che sei ancora così arrabbiato.››‹‹Ti dispiace che io sia arrabbiato? Cosa cazzo vuol dire? Cosa ne dici di essere dispiaciuto per quello che hai fatto anziché per come mi sento io?››”
Allo stesso tempo, Jasper, gay dichiarato, rispettato sia dalla comunità parrocchiale che da quella LGBTQ, non può fare altro che rammaricarsi. Tutto il dolore e la solitudine provata da Nicky si possono leggere chiaramente sul suo viso, nei suoi occhi e nella sua musica e ciò lo addolora profondamente. Nicky ha sofferto e soffre ancora e Jasper non può fare altro che stargli vicino e fargli capire che non è solo, non più.
"Nicky appoggiò il palmo della mano sulla grata, e piano, come se appartenesse a qualcun altro, anche la mano di Jasper si sollevò. «Io credo in te» sussurrò. Non si stavano toccando, eppure era come se i loro palmi fossero incollati l’uno all’altro. «Io penso che tu possa fare tutto ciò che vuoi.»«Lo pensi?»«Sì e Nicky?»«Sì?»«Non sei solo.»"
Jasper è felice della sua vita e del suo lavoro. Ama ciò che fa, ama essere d’aiuto alle persone e, soprattutto, a quei ragazzi abbandonati dalle proprie famiglie solo per il loro orientamento sessuale o la propria identità. Nonostante ciò, la solitudine provata nel corso degli anni e finora ignorata grazie al suo amore per la Chiesa e il Signore, si fa presto più acuta quando si riavvicina a Nicky e i vecchi sentimenti, mai realmente abbandonati, tornano a galla. Aiutarlo a riprendere in mano la sua vita, a restare pulito e tornare il Nicky che conosceva un tempo, diventa la sua nuova missione. Ma Nicky non è più il ragazzino che brillava un tempo, ora ha dell’oscurità dentro di sé che gli logora l’anima. Inoltre, Nicky, proprio come da adolescente, è tremendamente bello, sexy e irresistibile. È ancora energico, carismatico e provocatore. È ancora legato a lui, in un modo che credeva impossibile. Resistere ai suoi impulsi diventa sempre più difficile e neanche la preghiera gli è d’aiuto. È un prete, provare attrazione e desiderare sessualmente una persona è tra i peccati più gravi e, anche se Nicky cerca di fare in modo che il suo amico non ceda ai suoi impulsi, non è di certo facile.Devo ammettere che il personaggio di Jasper, complesso com’è, mi ha ricordato il motivo per il quale mi sono allontanata dalla Chiesa. Nonostante in alcune occasioni mi abbia irritato, la sua storia, il suo fare l’impossibile per non cedere e il continuo chiedere perdono al Signore, mi ha rattristata.Con Nicky, invece, ho sofferto molto. La sua vita è stata in salita fin da bambino e nel momento in cui finalmente aveva trovato la felicità, quella vera, grazie a un amore puro e genuino, ecco che tutto il mondo gli crolla addosso. Mi ha fatto star male il modo in cui l’amore per Jazz ha condizionato la sua vita fin da quando lui lo ha lasciato e mi ha fatto star male come il suo dolore trasparisse in ogni suo gesto, parola e nota musicale. Nicky si dimostra un uomo sensibile, buono e premuroso. Tornare a casa dai suoi genitori e riprendere l’amicizia con Jazz gli fa prendere atto che anche lui, come Jazz, ha commesso degli errori. Entrambi i personaggi sono complessi e profondi, descritti in maniera minuziosa, cosa che ho apprezzato tantissimo. Dallo stile e dalle parole delle autrici si riesce a percepire il dolore, la tensione, l’angoscia e l’amore di Nicky e Jasper, che, di nuovo, si trova a combattere tra l’amore per Dio e quello per Nicky. Vespertineè una storia forte, coinvolgente e che fa riflettere. Una cosa a cui io credo profondamente è che l’amore può essere più potente di qualsiasi cosa, più potente dell’odio, degli errori commessi in passato, dei sensi di colpi e delle barriere che si trova d’avanti, e questo libro ne è la prova.Recensione: “VESPERTINE” di Leta Blake & Indra VaughnRecensione: “VESPERTINE” di Leta Blake & Indra VaughnRecensione: “VESPERTINE” di Leta Blake & Indra Vaughn

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :