Magazine Cucina

Remise en forme. Giorno 4. Condimenti, il punto dolente.

Da Rossadisera @GiuliaNekorkina
Remise en forme. Giorno 4. Condimenti, il punto dolente.
Essere a dieta per me non significa essere in punizione. Se dovessi farmi del male, mangerei solo il petto di pollo in bianco, un pugno di riso e la lattuga scondita. Ma non sopporto la noia a tavola e odio la monotonia nella vita. Sbrocco. Voglio tanti colori e sapori! Per questo cerco di inventarmi qualcosa di diverso tutti i giorni. Certo, ora mangio di meno e non mangio cibi grassi e calorici, ma non soffro la fame e nemmeno la mancanza di bollicine. Evidentemente ho fatto il pieno con riserva!
Ma per perdere peso e taglie, non basta limitare la quantità di cibi. È altrettanto importante trovare le calorie nascoste e eliminarle. E si trovano soprattutto nei condimenti. Non scoprirò l'acqua calda, raccontando cosa preparo per condire la verdura, le insalate o il pesce, ma può fare sempre comodo averlo nella raccolta dedicata. Anche perché potrei sempre aggiungere qualcosa.
Condimenti a base di olio
Remise en forme. Giorno 4. Condimenti, il punto dolente.
Non è facile dosare l'olio, se non con un contagocce. Spruzzarlo sull'insalata da un apposito spray è sicuramente meglio, ma non è sempre possibile. Ho creato un paio di condimenti abbastanza leggeri, da usare con criterio, ovviamente. Sono gustosi e appaganti, e c'è un trucco: ci aggiungo acqua e senape. Il "segreto" più importante è usare i prodotti di altissima qualità, il gusto e la gola ne guadagnano.
Ah, funziona anche qualche goccia di olio aromatizzato al tartufo se vi piace, o al mandarino.
Vinaigrette
4 cucchiai (60 ml) di olio evo (deve essere di buonissima qualità)
2 cucchiai (30 ml) di succo di limone
2 cucchiai (30 ml) di acqua naturale
1/2 cucchiaino da caffè di senape mediamente piccante (serve per "legare" la salsa)
1 cucchiaino da caffè di miele liquido
un pizzico di sale
pepe

Versare tutti gli ingredienti in un barattolino di vetro (da 200 ml circa), chiudere bene e shakerare finché la salsa diventa omogenea. Conservare nel frigo. Basta 1 cucchiaio per condire un'abbondate porzione di verdura.

Vinaigrette con aceto balsamico

Si prepara nello stesso modo, ma invece di succo di limone e miele si aggiungono 2 cucchiai di buon aceto balsamico.

Condimento piccante per le verdure "ripassate"

1 cucchiaio di olio evo
2 spicchi di aglio
1 peperoncino mediamente piccante non troppo grande
1 pizzico di sale
300 g di verdura cruda (cicoria, bieta, broccoletti ecc)

Versare l'olio in una ciotolina, aggiungere l'aglio e il peperoncino tagliati a fettine. Mettere nel forno a microonde per 30 secondi ad alta potenza. Passato un minuto, rimettere per altri 30 secondi, sempre ad alta potenza. Tirare fuori e schiacciare il tutto con la forchetta. 
Tagliare grossolanamente la verdura lessata al dente e strizzata, mettere in una ciotola, aggiungere una piccola spolverata di sale e versare il condimento. Mescolare bene.
Queste sono due porzioni abbondanti.


Yogurt magro come base delle salse o come marinatura è una vera mano santa. Tanto gusto e poche calorie.

Salsa di yogurt alla tartara è perfetta per il pollo o il pesce, ma va benissimo anche per "cavoli vari" lessati o al vapore.

1 vasetto di yogurt magro
1/2 cucchiaino di senape
1/2 mazzetto di prezzemolo (o un misto di erbe come aneto, coriandolo, erba cipollina, menta, dragoncello)
1 cucchiaino di capperi dissalati
3-4 cetriolini sottaceto
1/2 limone (succo e scorza)
1 spicchio di aglio (a piacere)
pepe

Frullare gli ingredienti nel tritatutto, conservare nel frigo

Marinata di yogurt e cannella per il pollo o per il pesce tipo persico

1 petto di pollo (300 g) tagliato a fettine
1/2 vasetto di yogurt magro
1/2 limone (scorza)
1 spicchio di aglio grattugiato
cannella
peperoncino

Mescolare tutti gli ingredienti in una teglia, aggiungere i filetti di pollo, coprire con la marinata e lasciare riposare per 2-3 ore. Infornare per 20 minuti a 220°.
Usate molte spezie ed erbe aromatiche, nei regimi dimagranti sono ottimi la cannella, la curcuma, il peperoncino, l'aceto aromatizzato, tutte le erbe che vi piacciono.
Remise en forme. Giorno 4. Condimenti, il punto dolente.
L'ultimo trucco ( l'avevo accennato anche prima) è usare i dosatori spray: per l'olio e per il sale. Funziona!
Remise en forme. Giorno 4. Condimenti, il punto dolente.
Ora il nostro menù di oggi. Per pranzo ho preparato la zuppa di cicerchie di Ponza (80 g, messe in ammollo la sera prima) con i funghi secchi (10 g), 1/2 cipolla e rosmarino, e la verdura di campo con il condimento piccante. Mele!
Remise en forme. Giorno 4. Condimenti, il punto dolente.
Per cena invece salmone marinato con 1 cucchiaio di soia, un goccio di olio di sesamo, zenzero e lime, scottato su una padella antiaderente, carciofi lessati e insalata di finocchi, arance, cipolle rosse e chicchi di melagrana. A completarla il ciuffo verde del finocchio tritato, una bella spolverata di peperoncino e un cucchiaio della vinaigrette.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :