Magazine Sport

Renato Curi, quarant’anni dopo Perugia piange ancora il suo condottiero

Creato il 30 ottobre 2017 da Agentianonimi
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Il 30 ottobre non sarà mai una data come un’altra per la Perugia calcistica. Quarant’anni fa ci lasciava Renato Curi, centrocampista biancorosso, in una domenica piovosa di fine ottobre.

Il Perugia era una squadra giovane, senza fuoriclasse ma guidata da un ottimo allenatore: Ilario Castagner. Il tecnico veneto aveva portato in un paio d’anni gli umbri dalla Serie B alle prime posizioni della Serie A. Nell’annata 1977/1978 il campionato aveva quattro squadre a punteggio pieno, e il 30 ottobre due di queste si affrontavano sotto il diluvio di Pian di Massiano: Perugia e Juventus.

La Juventus era piena di campioni che avrebbero vinto il Mundial nel 1982, il Perugia aveva Sabatini, Novellino, Bagni e, appunto, Curi.

Curi era il classico centrocampista box to box: tanta corsa, una discreta qualità e un cuore grande da dividere con i suoi compagni. Guidava il centrocampo del Grifo con classe a solo 24 anni, ma il fato, il 30 ottobre, lo volle portare via dalla formazione di Castagner.

Era il quinto minuto della ripresa, Renato si accasciò a terra, l’arbitro fermò subito il gioco e fece accorrere i medici in campo. Il massaggio cardiaco fu inutile: Curi si spense nel tragitto verso l’ospedale. Perugia perdeva un grande giocatore e un grande uomo, lui lasciava una moglie con una figlia di pochi anni e un bimbo ancora in grembo della madre.

Da quel giorno, quando qualcuno va a giocare a Perugia, gioca al “Renato Curi“, perché per le persone così il tempo non passerà mai.

Oggi come allora, lode a te, Renato Curi!

A cura di  Gabriele Burini (@burini32)

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI

Facebook
twitter
google_plus
linkedin
mail

L'articolo Renato Curi, quarant’anni dopo Perugia piange ancora il suo condottiero proviene da Agenti Anonimi.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :