Magazine Tecnologia

Resident Evil 3 e coronavirus, possibile ritardo confermato per il lancio in Europa su formato fisico - Notizia - PC

Creato il 26 marzo 2020 da Intrattenimento

Resident Evil 3 potrebbe vedere un lancio in ritardo in alcuni mercati in Europa a causa dell'attuale emergenza legata al coronavirus che può ostacolare la distribuzione delle copie, ovviamente per quanto riguarda il formato fisico e non quello digitale.

Capcom ha confermato la possibilità che in alcuni mercati europei Resident Evil 3 non rispetti la data di lancio fissata per il 3 aprile 2020 per quanto riguarda il formato retail su disco, con un messaggio ufficiale nel quale non vengono però menzionati precisamente i possibili mercati colpiti e l'entità del ritardo, considerando come in effetti sia difficile fare previsioni precise al momento.

"Come tutti sappiamo, la diffusione del coronavirus sta avendo largo impatto, con le varie decisioni prese in Europa di istituire restrizioni che coinvolgono anche i trasporti", si legge nel comunicato di Capcom. "Sebbene la data di uscita globale di Resident Evil 3 resti fissata per il 3 aprile 2020, alcuni mercati europei potrebbero vedere le spedizioni arrivare in ritardo, tra le quali anche le copie fisiche dei giochi".

Il publisher fa presente di voler seguire attentamente i regolamenti ufficiali per assicurare la sicurezza di "fan, impiegati e partner", attenendosi dunque alle limitazioni imposte. Capcom suggerisce dunque di riferirsi ai rivenditori locali per avere informazioni più precise sulle spedizioni.

Resident Evil 3 sarà ovviamente disponibile regolarmente il 3 aprile 2020 in formato digitale. Intanto, ricordiamo che la demo è disponibile, così come la prima inevitabile mod con Jill Valentine nuda per la versione PC.

Please take a moment to read this message. pic.twitter.com/0OBBAbzAej

- Capcom UK (@Capcom_UK) March 26, 2020

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog