Magazine Cultura

Review Party: Tre piccole bugie

Creato il 10 dicembre 2019 da Annalisaemme @annalisaemme


Ben trovati a tutti per il Review Party dedicato al romanzo Tre piccole bugie di Laura Marshall, edito da Piemme. L'autrice, con il suo primo romanzo Friend Request, è diventata in breve tempo una delle più affermate autrici inglesi. Attualmente vive nel Sussex con la famiglia.
Vi invito a scoprire il suo nuovo  libro grazie
alle recensioni del Review Party. 



Review Party: Tre piccole bugie

Review Party: Tre piccole bugieTre piccole bugie
di Laura marshall
Editore: Piemme
Prezzo Cartaceo: € 18,90
Prezzo ebook: € 9,99
Pagine: 352
Titolo originale: Three little lies
Quando riuscirai a liberarti del passato?
E se fosse già troppo tardi?Difficile pensare a che cosa sarebbe stata la tua vita senza Sasha North, la fascinosa, carismatica cattiva ragazza che ha plasmato la tua adolescenza. Un'amicizia pericolosa, certo. Oggi forse puoi chiamarla così. Eppure ti sei sempre sentita così bene a essere sua amica, a essere illuminata da lei e dalla sua luce speciale. Eccome se ha cambiato la tua vita, Sasha North. Ma adesso lei è scomparsa. All'improvviso, senza lasciare tracce. Ti sei svegliata nell'appartamento di Londra che condividete e non l'hai trovata. Sembra svanita nel nulla. Gli altri, quelli che la conoscono meno bene di te, diranno che è scappata volontariamente, che non vuole farsi più trovare. Ma tu la sai più lunga. In fondo vi conoscete da quando eravate ragazzine, quando Sasha e la sua famiglia portarono vitalità e colore nella vita tua e dei tuoi amici. Finché quella notte maledetta tutto cambiò. E tu sai esattamente cosa successe quella notte. Sai quali sono i tre piccoli grandi segreti, le tre piccole grandi bugie che sconvolsero per sempre la vostra innocenza. E sai anche che c'è qualcuno che, dopo tutti questi anni, sta ancora cercando vendetta. Ma allora, se Sasha è scomparsa… vuol dire che la prossima sarai tu?
Un thriller compulsivo, che vi farà rizzare i peli sulle braccia e che leggerete d'un fiato, perché nulla è più potente di una bugia. Anzi, tre.


Review Party: Tre piccole bugieUna storia molto intricata, che parla di amicizia, di amore, di gelosia. Una lettura che ti assorbe completamente con indizi disseminati tra le pagine che ti accompagnano ad un finale completamente inaspettato. Il libro viene raccontato andando avanti e indietro nel tempo, in prima persona dai protagonisti, ognuno dal suo punto di vista e questo rende la lettura fluida e intrigante.
I protagonisti principali:
Olivia, mamma di Daniel e Nicholas, donna di grande fascino, che ama circondarsi di amici, suoi, di suo marito e anche quelli dei suoi figli.
Daniel, il figlio prodigio accusato di avere stuprato una ragazza e per questo viene processato.
Nicholas, il fratello di Daniel, con il quale ha un rapporto difficile, competitivo.
Sasha, la figlia di un'amica di Olivia che gliela ha affidata perché non può prendersene cura.
Ellen, vicina di casa e amica di Sasha.
Karin, amica del cuore di Ellen da sempre che afferma di essere stata stuprata da Daniel.
Ma chi ha detto una bugia, anzi tre? Si scopre solo alla fine del libro, anche se ad ogni pagina le congetture non si risparmiano e credi di avere capito tutto, ad un certo punto realizzi che invece la verità (e le bugie) sono altre.
Molto bello, la trama intricata è scritta però in modo fluido. Le ragazze protagoniste del romanzo rispecchiano i sentimenti e le ambiguità delle relazioni tra adolescenti, le aspirazioni e le paure. Ellen, che vive in una famiglia normale, arriva a definirla noiosa, con una madre che le vuole bene, che guarda la tv insieme al marito tutte le sere, ad un certo punto è talmente affascinata dalla famiglia di Sasha che praticamente vive lì. Ma poi, mano a mano che conosce meglio la famiglia, si rende conto di quanto sia fortunata ad avere una famiglia "normale". E l'amicizia che la lega a Karin svanisce davanti al fascino di Sasha. E che dire dei ragazzi? Daniel e Nicholas, così diversi e così simili. E Olivia? Una madre aperta, che apparentemente non pone limiti ai propri figli, che apre la propria casa a tutti, che ama l'immagine che gli altri vedono di lei, donna di successo e moderna.
Ma non tutto è come appare e, come nelle migliori famiglie, ci sono scheletri negli armadi che non possono essere nascosti in eterno.
Durata totale della lettura: Tre giorniBevanda consigliata dall'autrice: Caffè con panna
Formato consigliato: Cartaceo
Età di lettura consigliata: dai 15 anni


Review Party: Tre piccole bugie


      "Ma esiste qualcuno che non abbia mai mentito?"


    Review Party: Tre piccole bugie      
Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazine