Magazine Informazione regionale

Ricercatrice napoletana fra i migliori al mondo per la cura della leucemia

Creato il 31 ottobre 2017 da Vesuviolive

Ricercatrice napoletana fra i migliori al mondo per la cura della leucemia

New York – Fabiana Perna, napoletana di 37 anni, laureata in Medicina alla Federico II, è fra i migliori ricercatori al mondo nella lotta alla leucemia. La ragazza è, infatti, fra i finalisti della Issnaf Award, un prestigioso riconoscimento messo in palio dalla fondazione che riunisce più di 4.000 ricercatori e docenti italiani in Nord America. I vincitori verranno nominati il 7 e l’8 novembre all’Ambasciata Italiana di Washington alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Fabiana, secondo quanto riportato da Repubblica, lavora dal 2008 a New York, al Memorial Sloan Kettering Cancer Center, uno degli istituti americani più famosi per le cure oncologiche. Qui la giovane napoletana si è specializzata nella cura delle leucemie ed i suoi studi sono stati pubblicati su numerose riviste scientifiche internazionali. In particolare, la ricercatrice ha analizzato la cura che prevede l’introduzione nell’organismo di un gene che combatta le cellule malate dall’interno, senza ricorrere a terapie invasive.

Uno studio pionieristico che porta il corpo umano ad autoimmunizzarsi alle malattie in questione con casi di guarigione anche del 100%, ma Fabiana non si è limitata alla lotta alla leucemia. Le sue ricerche mirano, infatti, ad estendere la stessa procedura anche ai tumori in un processo che potrebbe portare alla scomparsa definitiva di terapie distruttive per l’organismo come la chemioterapia.

Un successo per la medicina mondiale, ma una sconfitta per il sistema del lavoro italiano, come confermano le amare parole della stessa Fabiana su Repubblica: “Dopo dieci anni negli Stati Uniti sto per cominciare a guidare il mio gruppo di ricerca indipendente. Fare lo stesso con una posizione accademica in Italia è difficile. Gli Stati Uniti offrono invece non tanto opportunità economiche quanto effettiva disponibilità di posti in cui poter mettere a frutto talenti e passione”


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :