Magazine Società

Rifiuti, Margherita La Rocca Ruvolo: "Archiviare gli Ato e dare responsabilità ai sindaci"

Creato il 28 gennaio 2018 da Lanzaron @lanzaron
L'Ars ha affrontato recentemente tutti i temi più urgenti della questione rifiuti attraverso le numerose mozioni presentate dai vari gruppi, compresi quelli che fanno parte della maggioranza, dagli Ato alle discariche al collasso - "Palermo la prima delle emergenze" - alla differenziata che non decolla agli impianti di compostaggio autorizzati che non sono mai partiti. E qui Musumeci ha annunciato indagini negli uffici dell'amministrazione regionale: "Qualcuno dovrà darmi delle spiegazioni".
Musumeci ha illustrato infine il cronoprogramma che il suo governo ha intenzione di seguire: "Entro febbraio approveremo un piano stralcio per la realizzazione di dieci piattaforme per la raccolta differenziata, il compostaggio e il conferimento post trattamento così da gestire la fase di transizione e arrivare in un anno alla fase di messa in regime quando almeno la metà dei rifiuti sarà raccolto con la differenziata. E sempre entro febbraio avvieremo la redazione del piano di gestione regionale dei rifiuti. Entro aprile-maggio ci auguriamo che ci sia un intervento legislativo sugli Ato e sulle Srr, riportando il numero a nove, tanti quanti sono i Liberi consorzi".
Di seguito per l'Udc l'intervento in Aula di Margherita La Rocca Ruvolo: "Dalle mie parti si dice 'la munnizza serve per fare soldi', la gestione dei rifiuti è in mano a pochissimi e i costi poi ricadono solo sui cittadini. Il nostro accorato appello è: per prima cosa gli Ato vanno archiviati, sono solo fonte di dispendio di energie economiche. Mentre non sono d'accordo con la negatività degli Aro: quando un Aro non funziona la responsabilità è presto delineata ed è dei sindaci".

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog