Magazine Diario personale

Riflessi di parole

Creato il 01 maggio 2018 da Lydiacapelli
RIFLESSI DI PAROLE
di Dr. Lydia CapelliSpazi tra le righe di contemplazione e di riflessione per aiutare a ritrovare, coltivando ogni giorno, l’intimità, l’interiorità e il silenzio. La vera fonte di energia spirituale e fisica è l’esercizio della mente e del corpo abbracciando la consapevolezza di ciò che si pensa, si dice e si fa. Spezzare l’inerzia del pensiero consumato dal ronzio assordante dell’indifferenza, dell’apatia e della omologazione in favore della riscoperta dell’unicità della persona, del valore dell’esistenza, dell’importanza di vivere secondo coscienza, cuore e anima.
RIFLESSI DI PAROLE
1 MAGGIO
Festa del lavoro?

Da quando venne stabilita a Parigi nel 1889 per quanto avvenne a Chicago nel 1886, molti paesi del mondo festeggiano ogni anno la manifestazione internazionale del lavoro del 1º maggio di ogni anno in ricordo della lotta dei lavoratori per i propri diritti. Molta acqua ne è passata sotto i ponti da allora e i diritti acquisiti con tanto sudore, sacrificio e patimento si sono lentamente sbriciolati sotto la pressione di mercati, interessi e globalizzazione. Più che di lavoro si tratta di nuove forme di schiavitù legalizzate in cui sfruttamento, assenza di tutele e garanzie la fanno da padroni. Quando il lavoro c’è, spesso lo stipendio è al ribasso non all’altezza del compito svolto, dell’inquadramento e della produttività. Il lavoratore è ridotto ad un numero di matricola, ad una forza lavoro utile ma sostituibile facilmente, ricattabile all’occorrenza e privato di dignità. “Dobbiamo recuperare tutti il senso del dono, della gratuità, della solidarietà. Un capitalismo selvaggio ha insegnato la logica del profitto ad ogni costo, del dare per ottenere, dello sfruttamento senza guardare alle persone… e i risultati li vediamo nella crisi che stiamo vivendo! (Papa Francesco)


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazine