Magazine Rimedi Naturali

Rimedi della Nonna per sterilizzare il biberon in modo sicuro

Da Inonno @luca_lovesapple

Il modo migliore per una neomamma di stabilire un legame con il suo bambino è allattarlo al seno. Ma prima o poi, dovrai passare ad altre alternative per nutrirlo: l'allattamento diventa un problema quando il latte materno sta per finire, o si è alle prese con una malattia, oppure si sta avvicinando alla fine del congedo di maternità e bisogna tornare a lavoro.

Il bisogno del bambino può essere gradualmente eliminato passando al biberon, la progressione naturale adottata dalla maggior parte dei genitori. Forse il massimo vantaggio associato al biberon è che può essere usato da chiunque a casa, non solo dalla madre. Tuttavia ha anche uno svantaggio: lo sforzo da mettere nella pulizia e nella sterilizzazione della bottiglia.

Dopo essere rimasti avvolti nei caldi confini dell'utero, i bambini si devono infatti adattare al mondo esterno. Ma il loro sistema immunitario è ancora molto debole, e inadeguato ad assumere germi e batteri quotidiani, solitamente innocui per gli adulti.

Quindi la pulizia di tutto ciò che il tuo bambino tocca non deve essere trascurata. Un aspetto chiave del mantenimento di tali standard sanitari è quello di mantenere pulite e sterilizzate le attrezzature per l'alimentazione. La bocca è il principale punto di accesso al corpo, quindi è assolutamente necessario prestare particolare attenzione a ciò che il bambino mette in bocca. La sterilizzazione del biberon fa molto per eliminare qualsiasi traccia di microbi, e pulirli accuratamente.

Rimedi della Nonna per sterilizzare il biberon in modo sicuro

Come sterilizzare il biberon

Esistono diversi metodi per sterilizzare biberon, tettarelle, coperchi e altri dispositivi per l'alimentazione del bambino. Puoi scegliere una delle opzioni indicate di seguito, a seconda di cosa è più conveniente per te.

Sterilizzazione mediante ebollizione

Il meccanismo alla base della sterilizzazione attraverso acqua bollente funziona aumentando la temperatura per uccidere i batteri rimasti vivi dopo il lavaggio. Questa è forse la forma più semplice di sterilizzazione e non richiede alcuna attrezzatura speciale. Una pentola o una pentola da cucina e acqua pulita sono tutto ciò che serve per far funzionare questo rimedio.

In microonde

La sterilizzazione a microonde funziona secondo il principio dell'uso della potenza del vapore per sterilizzare biberon e tettarelle. Poiché le microonde abitualmente utilizzate in casa invogliano molte fuoriuscite di cibo, sono spesso igienicamente inadatte a condurre un processo di sterilizzazione.

Esistono tuttavia unità di sterilizzazione appositamente progettate disponibili sul mercato che sfruttano anche la potenza del vapore. Tali unità racchiudono bottiglie in un involucro di plastica, dando loro una pulizia più accurata all'interno del microonde.

Con la candeggina

La candeggina è un comodo rimedio per sterilizzare il biberon quando non hai accesso ai servizi di base richiesti per la sterilizzazione standard come acqua bollente, vapore o lavastoviglie. Questo metodo, facile da fare, prevede i seguenti passaggi:

  • Mescola 1 cucchiaino di candeggina non profumata in un litro di acqua calda.
  • Immergi il biberon nella soluzione in modo tale che non vi siano bolle d'aria sul fondo della bottiglia.
  • Immergi il flacone per 2-5 minuti, quindi toglilo usando delle pinze sterilizzate.
  • Metti la bottiglia ancora umida su un canovaccio pulito e lascia asciugare all'aria aperta.

Poiché eventuali tracce residue di candeggina si deteriorano naturalmente durante il processo di essiccazione, non è necessario risciacquare una volta che la bottiglia è stata tolta dalla soluzione.

Sterilizzazione a freddo

I genitori sempre in movimento che fanno affidamento su uno sterilizzatore per biberon, possono trovarsi senza accesso all'elettricità o all'acqua bollente mentre sono in giro. La sterilizzazione a freddo è perfetta in queste situazioni.

Per procedere, aggiungi una soluzione sterilizzante o una pasticca (disponibile al supermercato) a un secchio di plastica pulito o a una vasca d'acqua, e poi buttaci dentro il biberon, che dovrai tenere sott'acqua per almeno 30 minuti o (preferibilmente) più a lungo. La stessa acqua e la stessa soluzione possono essere riutilizzate in sicurezza, se necessario, ma devono essere sostituite dopo 24 ore.

Sterilizzatore elettrico

Uno sterilizzatore elettrico è uno degli strumenti più convenienti per sterilizzare il biberon di tuo figlio. Questo dispositivo completa il lavoro in pochissimo tempo e con il minimo sforzo: il vapore ad alta temperatura viene utilizzato per uccidere i microrganismi presenti nelle bottiglie e nelle tettarelle.

Consigli di sicurezza

Stai sempre attento quando usi liquidi bollenti, specialmente se ci sono bambini in casa. Non lasciarli mai incustoditi o alla loro portata per evitare incidenti o infortuni. Fai inoltre attenzione quando usi il vapore per la sterilizzazione, in quanto può bruciare o scottarti, proprio come l'acqua bollente.

Conserva prodotti e soluzioni chimiche in luoghi al di fuori della portata dei bambini. Se non ti lavi accuratamente le mani prima di maneggiare l'apparecchiatura sterilizzata, rischi di trasferire di nuovo i germi; questa svista può annullare tutti i tuoi sforzi, e va quindi evitata.

Rimedi della Nonna per sterilizzare il biberon in modo sicuro

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog