Magazine Cucina

Riso con i ricci un gusto unico è inimitabile

Da Mariapistoia

Riso con i ricci un gusto unico è inimitabile

Riso con i ricci un gusto unico è inimitabile

ESECUZIONE RICETTA
FACILE

TEMPO PREPARAZIONE
45 MIN

INGREDIENTI:
• riso Carnaroli
• olio
• aglio
• vino bianco
• porro
• sale
• ricci
• polpo

PROCEDIMENTO
E’ vero, trovare i ricci non è proprio un bicchier d’acqua: se abiti a Borzano sulla Lodola si racconta che nel ’74 ne arrivo un barattolo, ma finì nello scarico perchè qualcuno aveva pensato di conservarlo per il pranzo della domenica. Peccato fosse martedì.
Allora diamo per scontato che c’è l’Amico Sudista che ti regala il barattolo fatidico, altro non dico.
Per fare questo riso-risotto mi sono avvalso di una versione umana di Carnaroli, niente stagionature estreme nè invecchiamenti pluriennali. Un Carnaroli da far tostare per bene in olio e aglio a perdere. Per sfumare il vino bianco dealcolizzato che tanto mi convince in questi tempi grami.
Altrove hai fatto andare il porro, stufandolo: per non meno di due quarti d’ora. Poi hai frullato generosamente, tirando a velluto.
Aggiungi la crema di porro ben pepata al riso verso metà cottura, versando l’acqua salata (poco) in due o più puntate.
Trai dal fuoco, immetti i ricci e poco olio, e mena con vigore per un pajo di minuti. Basta.
Impagina, con due o tre rondelle di polpo cotto al vapore e un anello di porro crudo.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog