Magazine Società

Ritornano luce e calore nelle case di Monteviasco e della Veddasca. Lamentele dai cittadini

Creato il 27 dicembre 2017 da Stivalepensante @StivalePensante

Le case degli abitanti di Curiglia con Monteviasco e di Maccagno con Pino e Veddasca sono tornate ad illuminarsi e a scaldarsi dopo circa sei ore di mancanza di elettricità, causata dall'abbondante nevicata che ha colpito tutto il territorio dell'Alto Varesotto nella giornata di oggi.

Diversi i guasti verificatisi sul territorio di montagna: tanti i cittadini che dalle prime ore di oggi pomeriggio avevano segnalato i disagi, perchè le abitazioni erano rimaste senza luce e riscaldamenti.

Gli operatori Enel hanno così riportato la situazione alla normalità proprio in queste ore nei borghi dei due paesi di montagna, anche se tra Lozzo, Armio e Graglio sarà nuovamente interrotta la fornitura di elettricità per permettere un intervento definitivo che sistemerà gli altri disagi nel corso della serata.

I disagi di queste settimane, però, non sono passati inosservati e sono diversi i cittadini che hanno criticato, anche sui social network, i problemi non solo per la mancanza di luce nelle case, ma anche perchè sono rimaste fredde per ore, senza riscaldamenti.

"Ci chiediamo come sia possibile - lamenta un abitante di Curiglia con Monteviasco che scrive in redazione -. Ha nevicato due volte quest'anno e in entrambe le circostanze siamo rimasti senza luce e al freddo per tante ore, con i bambini in casa. Paghiamo profumatamente le bollette della luce e pretendiamo che il servizio sia garantito sempre, specialmente nelle situazioni di emergenza. La causa è evidentemente la mancanza di un'appropriata manutenzione della linea. Spero che gli enti preposti intervengano al più presto per risolvere tutti i problemi avuti in questi giorni".

La foto nella media gallery è stata scattata questa sera a Curiglia con Monteviasco.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :