Magazine Cultura

Ritrovata la perduta Cappella di Durham

Creato il 16 marzo 2020 da Kimayra @Chimayra

Ritrovata la perduta Cappella di Durham

Inghilterra, uno dei frammenti di vetro della cappella di Durham
(Foto: Durham University)

Gli archeologi hanno scoperto uno dei capolavori architettonici più importanti della Gran Bretagna medioevale. Si tratta della cappella perduta dei principi-vescovi di Durham, i più potenti governatori dell'Inghilterra settentrionale durante il medioevo.
L'esatta dislocazione di questa cappella, lunga 40 metri, è rimasta sconosciuta per centinaia di anni. Al momento sono state rinvenute le pareti della cappella e parte delle delicate volte del soffitto nonché frammenti di colonne in pietra, di belle vetrate ed un pavimento in gesso nero. E' stata rinvenuta anche parte di una coppa sacramentale in smalto e rame, utilizzata per contenere il pane della comunione durante i servizi religiosi nel XIV secolo.
Gli archeologi hanno anche rinvenuto l'immagine di un monaco inginocchiato, che si crede sia il capo religioso più famoso dell'Inghilterra nordorientale durante il medioevo: San Cuthbert, il cui santuario principale si trova nella Cattedrale di Durham. Si tratta di una delle poche immagini medioevali rinvenute in Gran Bretagna.
La Cappella di Durham è più grande della Cappella Reale di Westminster e grande quanto la Cappella di San Giorgio a Windsor. Venne costruita dal vescovo di Durham, come parte del suo principesco castello fuori città, nel XIII secolo. Il principe-vescovo Bek, il costruttore, era così potente che uno dei suoi alti funzionari si vantava che esistevano due re in Inghilterra: il re e il principe-vescovo.
Tre secoli e mezzo dopo, la grande cappella principesca fu deliberatamente distrutta con un notevole uso della polvere da sparo ad opera di uno spietato anti-realista che odiava la chiesa ed i suoi vescovi, si trattava di Sir Arthur Hesilrige, alto comandante militare e parlamentare. La cappella e il castello di cui faceva parte erano stati sequestrati dal parlamento e venduti da questo a Sir Hesilrige, il repubblicano più potente del nordest dell'Inghilterra, soprannominato - con riferimento biblico - il "Nimrod del Nord" dai suoi oppositori.
Hesilrige era un puritano estremista, odiava la chiesa d'Inghilterra e perseguitava il suo clero. Una volta sfrattò un vicario e la sua famiglia nel cuore della notte, gettando nel cimitero locale i loro averi.
Per secoli la cappella di Durham è stato uno dei grandi edifici perduti dell'Inghilterra medioevale. Ora alcune delle nuove scoperte saranno esposte al pubblico nel castello di Auckland.
Fonte:
independent.co.uk

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog