Magazine Cucina

Roccocò

Da Profumodarancia

roccocò

I roccocò sono dei tipici dolci natalizi campani, lo so tutti li associano a Napoli ma io li ho sempre visti sulle tavole a Natale anche da noi ad Avellino, insieme ai mostaccioli e agli struffoli.

I roccocò sono delle ciambelline fatte con farina,mandorle, zucchero e un insieme di spezie chiamato pisto (cannella, chiodi di garofano,noce moscata, anice stellato, coriandolo) che dà il classico aroma e fa tanto Natale.

Questi dolcetti ,in questo periodo,sono quasi sempre presenti sulle nostre tavole per i pranzi, le cene ma anche, forse soprattutto, durante le tombolate quando tra una giocata e l’altra un pezzo di roccocò fa sempre piacere.

I roccocò sono di due tipi: morbidi e duri. I puristi forse diranno che i veri sono quelli duri, ma credo che ultimamente quelli morbidi vanno di più. Anche perchè tra un roccocò duro e uno che diventa pericoloso per i tuoi denti la linea è sottile.

La differenza tra i roccocò morbidi e duri sta solo nella cottura, la ricetta è la stessa ma qualche minuto in più in forno fa la differenza.

Roccocò

Ingredienti

  • 250 g di farina
  • 180 g di zucchero
  • 20 g di miele
  • 200 g di mandorle
  • buccia di 1 arancia
  • 7 g di pisto
  • 1/2 cucchiaino di ammoniaca per dolci
  • 50 g di acqua
  • 50 g di succo d’arancia
  • 1 uovo

Procedimento

Dividete in due parti le mandorle, una parte tritatela in modo grossolano e l’altra in modo più fine.

Mettete in una ciotola la farina, le mandorle, lo zucchero, il miele, la buccia d’arancia, il pisto , il lievito, e i liquidi. Impastate fino ad ottenere un panetto, sarà abbastanza morbido e un po’ appicicoso. Quindi per formarli aiutatevi con la farina, spolverate il piano . Staccate dei pezzetti dal panetto allungateli e dategli la forma a ciambella. Per avere tutti i roccocò della stessa misura io ho pesato i pezzetti, li ho fatti di 40 grammi. Con questa dose e queste dimensioni me ne sono venuti 22.

Mettete i roccocò in una teglia ricoperta con carta forno, lasciate un po’ di spazio tra loro perché cresceranno in cottura. Spennellateli con l’uovo.

Infornate a 180°C per 20 minuti, in questo modo avrete i roccocò morbidi se li preferite più croccanti fateli cuocere per altri 5 minuti, non di più. Non vi preoccupate se quando li sfornate sono morbidi, col tempo si induriscono.

roccocò-2

Roccocò

Per non perdere le mie ricette seguimi anche su facebook e lascia un mi piace alla pagina di Profumo d’arancia clicca qui


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines