Magazine Cultura

Roma: appello per la liberazione dei 7 ostaggi iraniani in Iraq

Da Valecarmen

DSCN0637

Nel corso di una conferenza stampa svoltasi ieri a Roma, alcuni esponenti del Partito Radicale ed i rappresentanti di Nessuno tocchi Caino e “Non c’è Pace senza Giustizia” hanno rinnovato l’appello del Consiglio della Resistenza iraniana che chiede la liberazione di 7 ostaggi iraniani tra cui 6 donne, rapiti dalle forze irachene il 1° settembre scorso, in occasione dell’ennesimo attacco armato sul Campo profughi di Ashraf. Durante l’attacco sono state uccise 52 persone ( tutte le vittime sono state assassinate con un colpo di pistola alla nuca e molte di loro avevano le mani legate) 7 sono state sequestrate e 41 sono riuscite a salvarsi. Prima de 1 settembre infatti, a Camp Ashraf ormai erano rimasti circa 100 rifugiati politici. I restanti, all’incirca 3000, prima residenti nel medesimo campo per più di 20 anni, erano stati precedentemente trasferiti nella struttura di Camp Liberty. Tutto ciò nonostante i circa 3000 rifugiati iraniani, membri dell’OMPI, fossero protetti dalla 4° Convenzione di Ginevra, dunque teoricamente le loro vite sarebbero dovute essere al sicuro. Uno degli elementi maggiormente negativi di questa vicenda, è l’assenza pressoché totale degli organi ufficiali della stampa nazionale. La liberazione di 7 ostaggi e la condanna dell’ennesimo assassinio ad opera del governo iracheno d’accordo con il regime iraniano, sarà possibile solo attraverso la diffusione di tali notizie.
Non ci sono notizie certe dei sette ostaggi, ma dalle ultime indiscrezioni pare che i prigionieri siano nel carcere al-Huot nella zona aeroportuale di Baghdad. Il rischio maggiore è che il governo iracheno in accordo con il regime iraniano dei mullah, possa estradare gli ostaggi in Iran, dove i 7 verrebbero certamente giustiziati. Qualche giorno dopo il 5 attacco armato al Campo di Ashraf , quello del 1 settembre 2013, decine di simpatizzanti e membri della resistenza iraniana, da Ginevra ad Ottawa, da Melbourne a Berlino hanno iniziato un lungo sciopero della fame che ha già causato gravi problemi di salute ad alcuni di loro. Alla conferenza stampa tenutasi ieri a Roma, ha partecipato Faride Karimi responsabile diritti umani per il Consiglio resistenza iraniana,
Sul sito di Radio radicale è possibile ascoltare l’audio e rivedere il della conferenza stampa intitolata “La persecuzione delle donne della resistenza iraniana a Camp Ashraf e Liberty e la lotta nonviolenta”.

V. Di Cesare



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Roma cialtrona…

    Una sera di una delle giornate più torride di questa estate decidi di andare a cercare un po’ di refrigerio al Gianicolo – è parecchio tempo che non lo vedi. Leggere il seguito

    Da  Carturco
    ATTUALITÀ, CULTURA, SOCIETÀ
  • Roma antica

    Roma antica

    Le case possono essere divise in tre tipologie: Domus, Insulae e Villae.DOMUS:è la dimora di una famiglia patrizia, su un piano unico, formata da due corpi... Leggere il seguito

    Da  Marta Saponaro
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Scoperta un'antica città in Iraq

    Scoperta un'antica città Iraq

    Struttura abitativa formata da almeno due camere risalente all'epocain cui i Parti dominavano questa parte dell'Iraq(Foto: Cinzia Pappi)Nella regione del... Leggere il seguito

    Da  Kimayra
    CULTURA, STORIA E FILOSOFIA
  • Roma, 16 ottobre 1943

    Roma, ottobre 1943

    Herbert Kappler a dx e Karl Hass brindano in un salotto romanoDa Roma a Berlino,16 ottobre 1943, ore 20.55.[1]All’attenzione del Comandante dei servizi di... Leggere il seguito

    Da  Casarrubea
    CULTURA, SOCIETÀ, STORIA E FILOSOFIA
  • Roma incontra John Hurt

    Roma incontra John Hurt

    Il festival di Roma è entrato nel vivo e anche gli incontri aperti al pubblico hanno preso il via. Le nostre prime ore nella capitale si sono concluse,... Leggere il seguito

    Da  Masedomani
    CULTURA
  • Le Benevole [Roma]

    Benevole [Roma]

    Si aprono le porte: il vagone non è molto affollato e trovo subito posto a sedere. Non appena estraggo il libro dalla borsa, mi accorgo che anche il ragazzo di... Leggere il seguito

    Da  Librimetro
    CULTURA, LIBRI
  • Empirismo eretico [Roma]

    Empirismo eretico [Roma]

    Il convoglio è fermo al capolinea da diversi minuti e il vagone è ormai pieno. Una giovane donna, alta, capelli neri, carnagione chiarissima, orecchini... Leggere il seguito

    Da  Librimetro
    CULTURA, LIBRI