Magazine Informazione regionale

ROMA. Pronto ad essere immesso sul mercato un superfarmaco capace di sconfiggere l’epatite C in tre mesi

Creato il 04 dicembre 2014 da Agipapress
ROMA. Pronto ad essere immesso sul mercato un superfarmaco capace di sconfiggere l’epatite C in tre mesiROMA. E' pronta per entrare in commercio, dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficale della determina che autorizza la rimborsabilità, quello che è già stato ribattezzato il “super-farmaco” in grado di sconfiggere l’epatite C e di farlo in soli tre mesi. La notizia è stata diffusa dall’AIFA, l’Agenzia Italiana del Farmaco che ha anche comunicato che sarà contemporaneamente chiuso il programma con accesso gratuito ad un precedente trattamento attivato per fornire ai pazienti malati di epatite cronica C con malattia avanzata, l'accesso rapido e gratuito a quella terapia. L'Agenzia precisa inoltre di poter garantire la fornitura gratuita del farmaco per l'intera durata del trattamento riservato ai pazienti per i quali le richieste ed approvazioni, da parte dei Comitati Etici competenti, siano state rilasciate. ROMA. Pronto ad essere immesso sul mercato un superfarmaco capace di sconfiggere l’epatite C in tre mesiInoltre per facilitare l’accesso gratuito all’assunzione del farmaco da parte del più alto numero possibile di pazienti l'Aifa specifica come valutate tutte le richieste di trattamento pervenute saranno esaminate e i pazienti considerati inseribili, verranno inclusi nel programma, salvo approvazione dei Comitati Etici delle strutture richiedenti di competenza.  Il termine ultimo per i centri richiedenti per inviare le approvazioni ed eventuali informazioni mancanti relative a richieste presentate prima della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale è il 15 dicembre 2014. L'Aifa ha comunicato, inoltre, che il numero di richieste totali nazionali di trattamento, a fine novembre abbia già raggiunto, il valore di 1.431, mentre quello dei trattamenti approvati è 894, pari ad appena il 62,5% delle richieste. 

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :