Magazine Cultura

ROSELLA POSTORINO con “Tutti giù per aria” (Salani) in radio a LETTERATITUDINE

Creato il 04 dicembre 2019 da Letteratitudine

ROSELLA POSTORINO con “Tutti giù per aria” (Salani), ospite del programma radiofonico Letteratitudine trasmesso su RADIO POLIS (la radio delle buone notizie)

ROSELLA POSTORINO con “Tutti giù per aria” (Salani) in radio a LETTERATITUDINE

In streaming e in podcast su RADIO POLIS

trasmissione curata e condotta da: Massimo Maugeri

regia e postproduzione: Federico Marin

* * *

PER ASCOLTARE LA PUNTATA CLICCA SUL PULSANTE “AUDIO MP3″ (in basso), O CLICCA QUI

* * *

Ospite della puntata: Rosella Postorino con cui abbiamo discusso del suo nuovo romanzo per ragazzi intilotato “Tutti giù per aria” (Salani).

Ripartiamo da “Le assaggiatrici”: cosa puoi dirci sul crescente successo internazionale del romanzo, soprattutto in Francia? È vero che stai studiano il francese? “Le assaggiatrici” diventerà un film? Come nasce questo tuo nuovo libro, “Tutti giù per aria”? Ci sono differenze tra lo scrivere un romanzo per adulti o scrivere un romanzo per ragazzi? Che tipo di bambina è Tina, la protagonista del romanzo? Chi è Gianna Baloon? Che cos’è la “Fiera degli Scarti”? Se potessi entrare nel romanzo in quale punto della storia vorresti incontrare Tina? E per dirle cosa? Cosa puoi dirci sulle illustrazioni di Alessandra Cimatoribus? Sei una brava disegnatrice: hai mai pensato alla possibilità di illustrare tu stessa un tuo prossimo libro? Come racconteresti la copertina di “Tutti giù per aria”? Che  brano musicale sceglieresti come possibile colonna sonora di questo tuo nuovo romanzo?

Questo e tanto altro abbiamo chiesto a Rosella Postorino nel corso della puntata.

* * *

La scheda del libro: “Tutti giù per aria” di Rosella Postorino (Salani)

ROSELLA POSTORINO con “Tutti giù per aria” (Salani) in radio a LETTERATITUDINETina non sa cosa le è saltato in mente quel pomeriggio, quando ha accettato di giocare a pallavolo con i compagni. Di solito fa solo le cose che sa fare bene, perché ha sempre paura di sbagliare. Gli altri bambini la chiamano ‘perfettina’ e non la trovano molto divertente: la perfezione non ha mai fatto ridere nessuno! La palla cadrà nel fiume, Tina per riprenderla precipiterà giù da una cascata e da qui tutto avrà inizio. Recuperata da un’enorme signora-mongolfiera, viene portata in volo fino a uno strano paese, pieno di personaggi strampalati, quel giorno in festa per la Fiera degli Scarti e l’annuale Caccia al Tesoro. Chi arriverà primo? Ma soprattutto, cosa vinceranno gli altri? Perché, quando si gioca insieme, nessuno perde mai.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog